derthona roma

ROMA – Ko a testa alta per Bertram Derthona, al cospetto della capolista Virtus Roma. I giallorossi si sono imposti 76-72. La squadra di coach Ramondino è sempre rimasta in scia della squadra di coach Bucchi arrivando anche a chiudere in vantaggio il terzo quarto, 62-57. Nell’ultimo quarto, però, Roma trova il vantaggio definitivo. In casa bianconera spiccano i 13 punti di Tuoyo e Alibegovic e i 16 di Ndoja.

Complimenti ai nostri avversari” ha detto a fine gara coach Marco RamondinoHanno avuto la capacità di non perdere la bussola nonostante fossero andati sotto nel punteggio, poi nel secondo tempo sono stati bravi a punire tutti i nostri errori”.

La cronaca della partita tratta dal sito di Derthona Basket

adv-855

Avvio di gara caratterizzato da una serie di parziali e contro parziali delle due squadre, che si sorpassano nel punteggio: nella seconda parte del primo periodo sono Alibegovic e Tuoyo a dare il vantaggio al Bertram, che chiude avanti 15-11 dopo i primi dieci minuti. Il momento favorevole ai bianconeri è alimentato dalle giocate di Knowles, che portano la formazione di coach Ramondino al massimo distacco nella gara (21-13 al 12’). La grande intensità difensiva messa in campo dai padroni di casa crea difficoltà alla Virtus, incapace di trovare soluzioni efficaci contro le difese alternate del Derthona, che, dal canto suo, continua ad allungare nel punteggio grazie a sei punti consecutivi di Ndoja (31-18 al 15’). La reazione della squadra di coach Bucchi è affidata a Landi e Santiangeli, che con una serie di canestri consecutivi riducono il gap, costringendo il Bertram a interrompere il gioco sul 39-33 del 18’. Dopo il botta e risposta tra Baldasso e Blizzard, il canestro sulla sirena di Alibegovic manda il Bertram in vantaggio 45-38 al riposo.

Al rientro dagli spogliatoi parte meglio Roma, che trova il vantaggio (48-46) con un canestro di Sims: nei minuti successivi la Virtus perde Moore – espulso per tecnico e antisportivo (comminatogli nel primo tempo) – e subisce il sorpasso dei bianconeri (51-50) dopo la schiacciata di Tuoyo. La crescita difensiva della formazione di coach Piero Bucchi, unita alle triple in sequenza di Landi e Chessa, produce un break che costringe coach Ramondino a fermare il gioco e vale il massimo vantaggio Virtus nella partita (53-62 al 29’). La tripla di Spizzichini e un libero di Viglianisi chiudono la terza frazione, che termina con gli ospiti avanti 57-62.

Nell’ultimo periodo la Virtus si appoggia a Sims che, con un paio di canestri da sotto, dilata nuovamente il margine tra le due squadre (60-68): il momento favorevole alla squadra di coach Bucchi è alimentato da un gioco da tre punti di Sandri e dalle difficoltà offensive dei bianconeri. Nei minuti finali il Bertram, alzando l’intensità della propria difesa, accorcia il divario a un solo possesso dopo la tripla di Alibegovic (71-74 a 11 secondi dalla fine). Un glaciale Baldasso ridà cinque punti di margine alla Virtus con un 2/2 ai liberi e il successivo 1/2 di Ndoja chiude la gara, che termina con la vittoria degli ospiti per 76-72.

adv-776

Foto Ufficio Stampa Derthona Basket