Il cammino di Alessandria e Como: tutti gli scenari possibili
adv-627

Forza grigi! La rubrica offerta da: Pasticceria Gallina, Minerva carrozzeria, Kimono porte, Gianpaolo Piana consulente finanziario, Lucky’s Bar, Valentini Moto, Gelateria Soban, Cioci Ricci negozio di abbigliamento donna, Pool Garden, Trimar, Telefontest, Caf-Cisl, Tecnologie Informatiche Virtual, Centogrigio.

ALESSANDRIA – L’Alessandria Calcio risponde colpo su colpo al Como e continua a tenere testa alla prima della classe. Questo il responso della giornata di ieri che ha visto le due formazioni avversarie a distanza nella lotta alla promozione in Serie B. I lariani hanno vinto in rimonta 1-2 a Livorno, i grigi si sono dimostrati cinici nel superare una buona e mai scontata Pergolettese. Con un solo punto a dividere la squadra di Moreno Longo e quella di Giacomo Gattuso tutto si deciderà nelle ultime due giornate, anche se lo scontro diretto del 25 aprile potrebbe delineare già alcuni scenari definitivi.

In caso di vittoria del Como, infatti, i lariani otterrebbero la promozione diretta in cadetteria con una giornata d’anticipo. Questo perché anche se Gatto e compagni dovessero venire sconfitti nell’ultima giornata contro il Novara il tesoretto di quattro punti in più sugli avversari li vedrebbe campioni del Girone A. Con la sconfitta il 25 aprile all’Alessandria Calcio non servirebbe nulla vincere con la Pro Patria.

Gli scenari più interessanti sono quelli che si aprirebbero in caso di pareggio o sconfitta del Como. Andiamo ad analizzarli nel dettaglio. Se Como-Alessandria finisse in completo equilibrio tutto verrebbe rimandato all’ultima giornata dato che la distanza tra le due squadre sarebbe ancora di un punto. Per venire promossi direttamente i lariani dovrebbero obbligatoriamente superare il Novara, unico modo per avere la certezza matematica di salire in Serie B. In caso di un pareggio la formazione allenata da Gattuso dovrebbe sperare in una sconfitta dei grigi contro la Pro Patria. Ma anche un pareggio potrebbe andare. In questo senso, infatti, se capitan Gazzi e compagni dovessero vincere la cadetteria sarebbe ad appannaggio dell’Alessandria che supererebbe gli avversari in classifica di un punto.

Discorso completamente diverso nel caso in cui la sfida del 25 aprile vedesse vincere l’Alessandria Calcio. La squadra di Moreno Longo supererebbe infatti il Como portandosi a +2. A quel punto fondamentale sarebbe ancora una volta l’ultima giornata. Questo perché se i grigi dovessero venir sconfitti dalla Pro Patria e il Como vincesse con il Novara ci sarebbe il controsorpasso lariano che non avverrebbe in caso di un pareggio e tantomeno di una sconfitta. Se i grigi dovessero impattare nell’ultima di campionato la promozione sarebbe a rischio unicamente se il Como dovesse vincere: l’undici di Gattuso, infatti, si porterebbe a pari punti con i grigi. In caso di parità al termine della regular season si applica la cosiddetta classifica avulsa con i seguenti criteri:

  • Punti conseguiti negli incontri diretti: in questo scenario tre per il Como e tre per l’Alessandria;
  • Differenza tra reti segnate e subite negli stessi incontri: il Como ha vinto all’andata 2-0, se i grigi sul lago dovessero imporsi 1-0 (scarto di una sola rete) la promozione sarebbe per i lariani. In caso di 2-0 (scarto di due reti) si passerebbe al secondo criterio possibile, mentre dal 3-0 in su (quindi uno scarto di tre o più reti) i grigi verrebbero promossi in B.
  • Nel caso di ulteriore parità si proseguirà nella differenza fra reti segnate e subite nell’intero Campionato: l’Alessandria, che ha una delle migliori difese del campionato, vanta un +21 mentre il Como si vedrebbe sconfitto per il suo scarno +9.

Infine, in caso di vittoria da parte dell’Alessandria tra due domeniche con la Pro Patria i grigi verrebbero promossi dato che, con qualsiasi risultato del Como, manterrebbero il +2.