PROVINCIA – Nel campionato di Promozione l‘HSL Derthona conquista tre punti d’oro allo Stadio Coppi, battendo per 3 a 2 gli orafi della Valenzana Mado. I leoni passano in vantaggio al 1′ su calcio di rigore, calciato dal bomber tortonese Merlano. Tutto da rifare per l’HSL, però, al 7′, segna l’1 a 1, quando Lele Boscaro supera De Carolis segnando la rete dell’1 a 1.

L’HSL cambia volto nella ripresa; dentro Mazzaro e Canepa per Mazzola e Bardone. Calogero, al 9′, fa esultare i tifosi del Coppi, ma gli orafi restano tutt’altro che domi. A dieci minuti dalla fine, la rete di Bennardo riporta ancora una volta il match in equilibrio. La Valenzana Mado, infine, crolla solo nei minuti di recupero, punita dall’affondo di Russo. Una vittoria sofferta e meritata per l’HSL, che infligge un pesante colpo promozione nei confronti del San Mauro.

Vittoria pesantissima ed importante per la classifica dell’Acqui, che trionfa per 3 a 2 in casa del SanMauro. I termali, nel primo tempo, mettono in difficoltà i padroni di casa con una manovra offensiva fluida ed arrembante. Al 20′ Massaro viene atterrato in area da un difensore del San Mauro, è calcio di rigore. Trasforma Innocenti dal dischetto, spiazzando il portiere avversario. Gli ospiti sfiorano anche il raddoppio, ma sfruttando una mischia in area, il San Mauro agguanta il pareggio ribadendo in rete un pallone vagante.

Nella ripresa l’Acqui mantiene ritmi di gioco altissimi, ma il capolavoro lo firma Rondinelli al minuto 30: conclusione chirurgica dai 30 metri, nulla da fare per il portiere del San Mauro. Nel finale succede di tutto: in pochi minuti il San Mauro cala il 2 a 2, l’Acqui si porta sul 3 a 2 nel recupero ma resta in inferiorità numerica. L’Acqui supera, così, la seconda forza del campionato, un risultato che potrebbe rivelarsi decisivo per l’accesso ai playoff.

Intervista al mister dell’Acqui Arturo Merlo 

Inciampa l’Arquatese, battuta 2 a 0 in casa dalla Cbs. Il destino dei ragazzi di Paveto viene segnato nella ripresa, quando intono alla mezz’ora, la squadra si vede fischiare contro due calci di rigori; il primo per un fallo commesso da Manzati ai danni di una punta ospite; il secondo, causato da un’uscita sbagliata del portiere Gabriele Torre. Nella prossima giornata, impegno fuori casa per l’Arquatese sul campo del San Giacomo Chieri.

Intervista al mister dell’Arquatese Pierluigi Paveto

Infine, la Gaviese ha la meglio tra le mura amiche sul Cenisia. Bisio e Bagnasco archiviano agilmente la pratica, regalando tre punti che donano sicurezza in vista del finale di stagione. La Gaviese è sesta, a quota 36, non distante da Acqui e Pro Villafranca.