L’Alessandria c’è: una vittoria preziosa che dà speranza
adv-384

ALESSANDRIA – Una Alessandria con un buon carattere e decisamente volenterosa quella che si è presentata questa domenica sul campo del San Donato, capace di sorridere per la seconda volta in questo campionato e in grado di lasciare incoraggianti sensazioni nei tifosi. La formazione alessandrina ha sempre tenuto in mano il gioco dimostrando di volere conquistare a tutti i costi la vittoria arrivata alla fine nonostante le troppe occasioni sciupate. Una prestazione caparbia che alla fine ha premiato gli uomini di Rebuffi, più volte vicini al gol ma mai sufficientemente spietati nell’affondare il colpo, un colpo prezioso e preziosissimo, figlio di una acrobatica girata di Filip al 71′. Complessivamente l’Alessandria ha sempre imposto la partita pur giocando fuori casa e con un approccio che ha dimostrato la piena consapevolezza da parte di tutti i giocatori dell’importanza della sfida.

adv-389

I giocatori hanno quindi reso onore a una tifoseria in profonda e irrecuperabile rottura con la dirigenza ma mai distante dai ragazzi. Una solidarietà ripagata da una prova piena di cuore che ha dimostrato la voglia degli atleti grigi di non darsi per vinti in un campionato che sembra poter comunque essere in qualche modo recuperabile. Tra i singoli bene Podda, autore di interessanti intuizioni e Filip, mattatore dell’incontro ma anche particolarmente mobile. Naturalmente la prova non cancella alcuni limiti come la necessità di esperienza e cinismo per non sprecare le occasioni create ma i tre punti sono arrivati e l’Alessandria non vuole essere la Cenerentola del girone.

Foto tratta da Elevensports

adv-788