Terza Categoria: Santenese ritira la squadra dal campo: “Offesi dall’arbitro. Non può dirci che sul 4 a 0 la partita per noi è finita”

CASTELLETTO MONFERRATO – “L’arbitro ci ha offesi e ha mancato di rispetto ai ragazzi della mia società”. Il presidente della Santenese, Enrico Petruzzelli, censura con forza il comportamento dell’arbitro della partita di questa domenica contro il Castelletto che l’ha portato a ritirare la squadra a 25 minuti dal fischio d’inizio del match valido per il campionato di Terza Categoria, girone astigiano.  A far infuriare il presidente e spingerlo a mandare tutti i suoi calciatori negli spogliatoi è stata una frase che sarebbe stata pronunciata dall’arbitro dopo l’espulsione per doppia ammonizione di un giocatore della Santenese. Quel doppio cartellino non è andato giù al Presidente ma nel botta e risposta con l’arbitro quest’ultimo avrebbe usato una frase “inaccettabile” per Petruzzelli:Mi ha detto: Tanto ormai sul 4 a 0 la partita è finita”.

Con quella frase, per il Presidente della Santenese, l’arbitro sarebbe venuto meno al suo “ruolo di giudice imparziale” e ha mancato di rispetto a tutti i giocatori della Santenese: Ci siamo sentiti offesi. Un arbitro deve essere imparziale e non si deve permettere di dire che sul 4 a 0 una partita è finita, soprattutto quando sono passati solo 20 minuti dall’inizio del primo tempo. Nel calcio le partite finiscono al 90° e comunque dopo il triplice fischio. Oggi noi non abbiamo fatto 70 Km di strada per farci offendere da un arbitro, che per il suo ruolo dovrebbe essere imparziale. Non lo accetto e per questo ho ritirato la squadra”.