Mister Longo: “Con la Carrarese sfida tra deluse? Ha senso dirlo, meno proclami e più fatti”
adv-896

ALESSANDRIA – Posticipo suggestivo in serie C quello di lunedì alle 18 tra Alessandria Calcio e Carrarese. Allo stadio Moccagatta, si sfideranno infatti due formazioni partite quest’estate con grandi ambizioni ma, purtroppo per i grigi, costrette ora a vedere da lontano il primo posto della classifica. I toscani di mister Baldini sono a -6 dall’Orso e hanno vinto solo una volta nelle ultime dieci giornate. In trasferta sono però in serie positiva da quattro turni, con un successo e tre pareggi. Nel match di lunedì l’Alessandria Calcio scenderà in campo con una maglia speciale, bianca e azzurra, per celebrare i suoi 109 anni di storia. 

“Una bella partita, affascinante, contro una squadra che compete per i posti alti” ha detto mister Moreno Longo “hanno ottimi calciatori e un’ottima organizzazione gioco. Per loro dobbiamo avere il massimo rispetto ma abbiamo anche la consapevolezza dei nostri mezzi, per giocarci al meglio le nostre carte. Sfida tra due squadre deluse? Non è un’eresia dirlo se i programmi di quest’estate erano la vittoria diretta del campionato ma io sono sempre per fare meno proclami e più fatti. Il calcio dimostra sempre che quello che si fa e si dice d’estate conta relativamente. Alla fine contano il campo la classifica. Dobbiamo fare un buon finale di campionato per centrare ancora degli obiettivi possibili. I risultati di sabato? (la sconfitta della capolista Como contro la Pro Patria, ndr) Non dobbiamo rammaricarci ma guardare solo in casa nostra, pensiamo a noi stessi, a risolvere le nostre problematiche e vincere più gare possibile. Dobbiamo essere focalizzati solo su di noi e fare bene le nostre cose”.

adv-471

In casa Alessandria Bruccini è recuperato, così come Eusepi che si è allenato in gruppo tutta la settimana. Macchioni, invece, “ha ancora fastidio alla schiena, la prossima settimana ci auguriamo di averlo a disposizione”.

La squadra arriva da una intera settimana di lavoro, una rarità in questo periodo visti i fitti impegni del calendario: “La possibilità di lavorare tutta la settimana è stata importante, l’abbiamo dedicata ad aspetti importanti per noi. Ho riscontrato ottima disponibilità dei ragazzi ma quello che conta è il campo. La partita sarà il riscontro di una crescita, dobbiamo affrontare la gara per dimostrare a noi stessi che la crescita deve arrivare velocemente, con la consapevolezza dei nostri valori”.