I campioni di taekwondo e nuoto Ossin e Poggio premiati in Comune: “Avete onorato Alessandria”

ALESSANDRIA – Una cerimonia semplice ma toccante quella di questo pomeriggio nella Sala Giunta del Comune di Alessandria. L’amministrazione ha infatti ringraziato a nome di tutta la comunità locale Laurène Kimi Ossin e Federico Poggio per i prestigiosi risultati sportivi conseguiti quest’estate dai due alessandrini. Giovanissima campionessa di taekwondo, Laurène Kimi Ossin ha vinto la medaglia d’oro ai World Taekwondo Cadet Championships in Bulgaria. Il nuotatore Federico Poggio, invece, si è laureato vice campione d’Europa nei 100 rana agli European Aquatics Championships 2022 di Roma, un anno dopo la semifinale olimpica di Tokyo. Ossin e Poggio sono stati accolti dal Sindaco Giorgio Abonante e dall’Assessora allo Sport Vittoria Oneto che hanno manifestato loro la gratitudine cittadina con il conferimento di una speciale pergamena.

Laurène Kimi Ossin vive con la famiglia ad Alessandria e frequenta il Liceo Scientifico-Sportivo “Galileo Galilei. Nata nel 2008, ha partecipato al Campionato Mondiale di Taekwondo Cadetti (World Taekwondo Cadet Championship) che si è svolto a Sofia in Bulgaria dal 28 al 31 Luglio scorsi e che ha visto confrontarsi quasi settecento atleti, di età compresa tra i 12 e i 14 anni, provenienti da 77 Paesi differenti. Durante la competizione, Laurène Kimi Ossin è stata impegnata in numerosi incontri, in cui si è imposta su tutte le avversarie, dimostrando tecnica eccellente, doti atletiche straordinarie e notevoli capacità tattiche. Vincendo anche in Finale proprio il 31 luglio, si è aggiudicata il gradino più alto del podio, incoronata con la medaglia d’oro di Campionessa del Mondo.

Federico Poggio, nato ad Alessandria 24 anni fa, è stato semifinalista alle Olimpiadi di Tokyo 2021 e ha iniziato il proprio personale percorso di formazione tecnico-sportiva proprio ad Alessandria allenandosi prima alla Scuola di Nuoto e poi in pre-agonistica alla piscina dello Swimming Club Alessandria. In questo ultimo anno, dopo aver superato alcuni problemi di carattere fisico, Federico Poggio – che ora sta portando avanti la propria preparazione con ImolaNuoto e il Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre, lo scorso 12 agosto a Roma, nell’ambito degli European Aquatics Championships 2022, ha ottenuto la medaglia d’Argento nei 100 rana.

adv-659

Alla cerimonia, oltre ai familiari e amici dei due Campioni, relativamente a Laurène Kimi Ossin, erano presenti anche la Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico-Sportivo “Galileo Galilei”, la prof.ssa Lorenza Daglia, e colui l’ha seguita durante tutta la preparazione e la gara mediante la quale è stata incoronata Campionessa mondiale, ossia l’allenatore Anuar Bykovskiy, direttore tecnico della società l’ATC-Alessandria Taekwondo Club Warriors (presente alla cerimonia anche con la Presidente del Club, Antonella Melotti).

“Plauso, profonda soddisfazione e sincera gratitudine a Laurène e a Federico a nome dell’intera Comunità alessandrina: sono questi i motivi ispiratori della cerimonia che abbiamo desiderato programmare per la giornata odierna” hanno detto il Sindaco e l’Assessore allo Sport di Alessandria “una cerimonia semplice ma dall’innegabile significato simbolico con cui abbiamo sottolineato i valori che, grazie alla attività sportiva svolta da questi giovani campioni alessandrini a così alto livello in discipline olimpiche, sono stati esemplarmente messi in luce e hanno contribuito, indirettamente ma oggettivamente, ad onorare e valorizzare tutta la nostra Comunità locale. Nel ringraziare dunque questi nostri campioni, desideriamo ringraziare anche tutti i tecnici, gli allenatori e le associazioni sportive che, nell’impegno costante e quotidiano, rendono possibile la preparazione atletica di tanti giovani alessandrini accompagnandoli fino a risultati della massima rilevanza nazionale, olimpica e internazionale. Come Amministrazione Comunale e mediante l’attività specifica svolta dall’Assessorato allo Sport, sentiamo davvero molto la responsabilità di sostenere e valorizzare al meglio l’intera “dimensione sportiva” della nostra comunità e auspichiamo che cerimonie come quella odierna, in riferimento a tutte le molteplici discipline sportive che vengono praticate nel territorio comunale, possano ripetersi ancora”.