La StrAlessandria racconta in una mostra “Il saper fare degli Alessandrini nel mondo”

 

ALESSANDRIA – La StrAlessandria da sempre sostiene progetti di cooperazione internazionale. Lo farà anche in questo 2021, destinando una parte del ricavato della vendita delle magliette al restauro della scuola di Mitawa, in Mozambico, costruita proprio grazie ai fondi raccolti nell’edizione 2004/2005 della corsa solidale.

adv-848

Fin dalla prima edizione la StrAlessandria ha fatto correre la generosità dei cittadini per aiutare le persone che vivono nei Paesi più poveri del mondo. I progetti che in 25 edizioni si sono legati alla corsa sono però solo una parte delle tante attività di cooperazione internazionale del nostro territorio. La StrAlessandria ha così deciso di raccontare “Il saper fare degli Alessandrini nel mondo” con una mostra fotografica allestita al piano terra della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria. Dal 23 settembre al 30 ottobre, una serie di scatti mostrerà alla città le esperienze di cooperazione internazionale di ICS Ets, Assefa AL, L’Abbraccio, PassoDopoPasso.

Gli scatti racconteranno le persone, il loro saper fare insieme e gli importanti progetti in Cambogia, Mozambico, India, Nepal,  Tanzania, che assicurano la presenza di medici e visite specialistiche, in particolare a bambini e donne, gli interventi nel campo dell’istruzione che hanno portato alla creazione di scuole e quelli che assicurano acqua potabile alle famiglie, grazie alla realizzazione di acquedotti, pozzi e reti che si allungano ogni anno di nuovi chilometri per raggiungere sempre più villaggi. “Il saper fare degli Alessandrini nel mondo” racconta anche i progetti nel campo dell’agricoltura, l’appoggio alle comunità e alle famiglie attraverso l’adozione a distanza e il microcredito.

La cerimonia di inaugurazione della mostra si terrà giovedì 23 settembre, alle 17.30, nel piazzale davanti la Biblioteca Civica “Francesca Calvo”, in P.zza Vittorio Veneto 1. Dopo il saluto delle autorità e degli organizzatori, piccoli gruppi gli spettatori potranno visitare l’esposizione, allestita nell’ottagono al piano terra della Biblioteca.

Nelle giornate successive all’inaugurazione, i cittadini potranno visitare la mostra negli orari di apertura al pubblico della Biblioteca, dal lunedì al venerdì dalle 8,30-13. L’ingresso sarà consentito  a un massimo di 5 persone per volta ed esclusivamente a chi sarà munito di Green Pass.

Dopo l’inaugurazione, gruppi e scuole potranno prenotare una visita contattando il numero 320/6173150.