PROVINCIA DI ALESSANDRIA-PAVIA-ASTI – Nonostante si stia entrando nel cuore dell’autunno sono moltissimi anche in questo weekend gli appuntamenti in provincia.

Per tutta la giornata ad Alessandria si festeggia San Baudolino, la vetrina delle eccellenze agroalimentari della provincia di Alessandria. A partire dalle 9 numerose bancarelle animeranno le vie del centro storico della città con esposizione e vendita di prodotti enogastronomici di qualità: tartufi, vino, funghi, salumi, formaggi, ortofrutta, cioccolato, miele e altri prodotti tipici a cura della Procom. Dalle 19, a Palazzo Monferrato, arriva il Festival del Raviolotto che sarà preceduto da #AperiSlowCamera, una degustazione di prodotti dei Presidi e dell’Arca del Gusto Slow Food.

Anche a Pavia per tutta la giornata riparte il Mercatino Regionale Piemontese, una fiera itinerante di qualità. I produttori del territorio presenteranno i loro prodotti tipici dell’enogastronomia piemontese. Dai formaggi di eccellenza ai preziosi tartufi, passando per i vini DOC e i salumi delle langhe.

adv-160

La città di Casale Monferrato, come ogni mese, apre le sue porte ai visitatori con “Casale città aperta”. Potrete visitare la Cattedrale di Sant’Evasio e la chiesa di San Domenico (dalle 15 alle 17,30), il Teatro Municipale, la chiesa di Santa Caterina e la Torre Civica da dove si ammira uno spettacolo unico.  Il Castello del Monferrato resterà aperto arricchito da interessanti mostre gratuite.

Al museo etnografico della Gambarina di Alessandria saranno presentati, alle 17, due libri che raccontano la Prima guerra mondiale: “La grande Guerra, Vittoria Italiana” di R. Crucioli e “La Grande Guerra, Storia e parole di giustizia” di G. Forti e A. Provera.  Il filo rosso che unisce i due libri è quello della memoria, con l’obiettivo non solo di far conoscere e ricordare la vicenda storica del primo conflitto mondiale, ma anche quello di attualizzare la tragedia della guerra per affermare culture di pace e cercare di costruire una cittadinanza forte, all’altezza delle sfide del nostro tempo.

Sempre alle 17 e con tema la prima grande guerra, ma questa volta ad Asti, nell’archivio storico ci sarà la presentazione del libro di Angelo Gatti “È la guerra: diario inedito maggio-agosto 1915”. Angelo Gatti, ufficiale di Stato maggiore, dal maggio del 1915 comincia a scrivere il suo diario di guerra. Uomo dalla personalità ricca e dalla vasta cultura, affida alla carta riflessioni, cronache, dubbi, impressioni segnati dalla consapevolezza che questa guerra, la Grande guerra, sarà completamente diversa dalle altre, nuova e imprevedibile nei suoi sviluppi futuri

adv-422

Alle 18, a Novi Ligure, nel Salone di rappresentanza di Palazzo Pallavicini, prosegue la manifestazione culturale “La Torre di Carta”, un progetto che affronta il problema della crisi della lettura. L’autore Piero Cipriano presenta “Basaglia e Le metamorfosi della psichiatria”.

Dopocena, al teatro San Francesco di Alessandria, la Compagnia Teatrale Stregatti porta sul palco, a partire dalle 21, lo spettacolo “Lampi“. I quattro atti unici sono uniti da un fil rouge rappresentato da un peccato capitale dell’uomo, l’ira, che come una fiamma, una scintilla, un lampo, fa precipitare gli eventi in liti, infiammando gli animi.

Inizia con un grande artista la nuova stagione del Teatro della Juta di Arquata Scrivia. Alle 21 il comico ligure, Dario Vergassola prende spunto dai successi televisivi di “Parla con me”, presentando al pubblico i momenti più esilaranti degli incontri nel salotto di Serena Dandini. Ripercorrerà a ritroso la sua carriera, segnata dal calore degli amici del bar, la non semplice relazione con la suocera, la movida davanti all’unico bancomat di La Spezia, i suoi ricordi di bambino, quando sognava di poter divenire un moderno Robin Hood, di quando gli fu regalato il vestito da Zorro in occasione del suo ventiseiesimo compleanno.

Infine riapre le porte l’osservatorio di Casasco. Dalle 21 potrete scoprire tutto quello che c’è da sapere sugli esopianeti. Al termine della conferenza sarà possibile osservale il cielo mediante la strumentazione dell’osservatorio. In caso di maltempo le osservazioni saranno sostituite dalla proiezione di immagini astronomiche riprese dall’osservatorio. L’ingresso è gratuito per i soci (la tessera del costo di 10 euro si potrà fare all’ingresso e sarà valida per tutto l’anno). In alternativa si può fare una donazione.