Dal 16 al 18 settembre il primo weekend della Festa del Vino a Casale Monferrato

CASALE MONFERRATO – Dal 16 al 18 settembre, e poi ancora nel fine settimana dal 30 settembre al 2 ottobre, a Casale Monferrato saranno protagonisti i piatti e vini monferrini. Al Mercato Pavia torna la Festa del Vino del Monferrato Unesco, arrivata alla 61esima edizione.

adv-259

Il venerdì dalle 18 alle 24 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 24, 31 Pro Loco proporranno gustosi piatti della tradizione da accompagnare ai vini di 24 aziende vitivinicole del territorio.

Al Mercato Pavia saranno disponibili 4 mila posti a sedere ma sarà possibile gustare le specialità della festa anche da asporto.

adv-554

Protagonista della Festa del Vino del Monferrato Unesco sarà anche il Castello di Casale che ospiterà iniziative ed eventi legati al vino. Venerdì 16 settembre, alle 16, verrà inaugurata la mostra “Il rosso e l’oro: i colori del vino nell’arte di Colombotto Rosso“. L’esposizione, allestita nelle sale del secondo piano in collaborazione con il Comune di Pontestura, si potrà visitare il sabato e la domenica, fino al 25 settembre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, con ingresso gratuito.

Chiuderà la serata di venerdì il concerto dei “Voglio Tornare Negli Anni 90 in piazza Castello: dalle 22.30 ballerine, Dj, frontman, mascotte e tantissimi effetti speciali per una serata all’insegna della musica.

Per seconda giornata della Festa del Vino, sabato 17 settembre, ci sarà un’edizione speciale di Casale Città Aperta, l’iniziativa che permette di ammirare i principali monumenti e musei cittadini, che domenica propone anche una passeggiata con i volontari di Orizzonte Casale, con partenza dal chiosco di piazza Castello alle 15.30. Info su www.comune.casale-monferrato.al.ti/cca.

In piazza Mazzini non mancherà l’appuntamento mensile, dalle 8 alle 19, con il mercatino biologico Il Paniere, con un’edizione speciale dedicata ai vini biologici del territorio, mentre nei vicini Portici lunghi di via Roma ci sarà l’ormai tradizionale Tavolozza settembrina del Circolo Ravasenga, con l’esposizione dalle 10 alle 19 delle opere di Accornero Ernesto, Aimo Pierfranco, Arjuna Manu, Berruti Francesco, Carelli Ivaldo, Cavalli Gianpaolo, Cici Simona, D’Adda Giuliana, Defrancisci Giovanna, Enrico Paolo, Gamba Carla, Ippolito Leonardo, Marotto Raffaella, Morbello Franco, Nardin Alessandro, Oppezzo Ermes, Patrucco Massimo, Pelizzaro Maria, Peruggia Nicoletta, Pessina Fernanda, Roggero Maria Rosa, Sperone Enrico, Scagliotti Guglielmina, Talio Maria Pia, Zannol Piero.

Nell’ex chiesa della Misericordia, in piazza San Domenico, proseguirà nel fine settimana “Un artigiano pittore”, il percorso espositivo dell’artista Renzo Rolando aperto fino 18 settembre il sabato dalle 16 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

E sempre a proposito di mostre, al Castello del Monferrato, oltre al percorso dedicato a Colombotto Rosso, proseguirà nella sede del Centro Doc Paolo Desana la mostra “Vigneti e vendemmia in Monferrato”, l’esposizione di fotografie a cura del Circolo Culturale Piero Ravasenga che resterà aperta fino al 25 settembre il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Stessi orari per la nuova mostra di Maria Rita Vita dal titolo “VitaVentidue”, curata da Luisa Pavesio. L’esposizione verrà inaugurata sabato, alle 17, nel Salone Marescalchi e sarà anticipata  da un flash mob nel cortile interno della fortezza, a cura della Compagnia di danza Asd Genova Flamenco, fondata dalla nota danzatrice andalusa Carmen Valverde e attualmente guidata dalla figlia Bruna Learchi.  A seguire la performance di Alex Leon, violinista italo-romeno che eseguirà brani di sua creazione e la proiezione del cortometraggio Lady Lady Lady del regista genovese Gabriele Massardo. All’inaugurazione sarà presente anche l’enologo Donato Lanati. La mostra resterà aperta fino al 02 ottobre e si potrà visitare il giovedì e venerdì dalle 15 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Sempre sabato nel Chiostro di Santa Croce, alle 19, si terrà la tappa casalese del festival “Fragole e Pomodori – incontri, spettacolo e cibo” che prevede l’apertura musicale degli alunni del Conservatorio Vivaldi Cecilia De Lazzaro, Jessica Briasco e Francesca Pia Roca in Mondine, sempre e, a seguire, lo spettacolo di danza e teatro L’altra parte del filo a cura della Asd Arabesque.

Il primo sabato della Festa del Vino del Monferrato Unesco si chiuderà alle 23,30 con lo spettacolo piromusicale che avvolgerà il Castello del Monferrato.

Domenica 18 settembre dalle 9 alle 19 tonerà il mercatino “Doc Monferrato – Tipico & Shopping” organizzato dal Consorzio Casale C’è in collaborazione con Botteghe Storiche nelle vie del centro storico. Sempre domenica nel centro storico di Casale arriveranno anche i passeggeri del treno storico che giungerà da Milano a Casale Monferrato, via Mortara. Biglietti ancora disponibili alla pagina www.vivaticket.com/it/ticket/treno-storico-milano-casale-a-r/187734.

Il Castello del Monferrato sarà anche per la giornata di domenica il centro di eventi legati al vino e all’enologia, a partire dal primo appuntamento di “La Doc è nata in Monferrato”, racconti e proiezioni video sulla grande storia della Doc a cura del Comitato Casale Monferrato Capitale della Doc. Nel Salone Marescalchi alle 10,30 si parlerà di Il Monferrato è il circondario più vitivinicolo del Regno Sabaudo.
Nel salone del secondo piano, alle 17, sarà presentato il libro di Roberto Tentoni Piero Amarotto Il gusto per la vita, una vita per il gusto“.
Nell’ex Cappella, infine, alle 18,30 incontro dedicato alla cultura del vino del Monferrato nelle sue varie sfaccettature, con degustazione alla cieca, organizzato in collaborazione con Assessorato all’Agricoltura, Consorzio Colline Monferrato Casalese e Delegazione di Casale Monferrato dell’Associazione Italiana Somellier. In questo primo appuntamento, dal titolo Bollicine del Monferrato, si scoprirà come il Monferrato, terra di vini rossi, negli ultimi anni presenta svariate versioni di vini spumante che possono competere con le analoghe tipologie blasonate.
Degustazione “alla cieca” di tre spumanti del Monferrato e un intruso “illustre” di una zona vocata d’Italia. In abbinamento la Muletta Valle dei Frati. Al termine presentazione di: I Crù di Enogea – zone e vigneti del Monferrato casalese e Corso Primo livello Ais Casale. Info, costi e prenotazione (obbligatoria entro il 16 settembre): info@vinimonferratocasalese.it o Whatsapp 340 9443635.

Domenica, infine, giornata dedicata al MonferVINUM – Enotrekking in Monferrato, le passeggiate tra le vigne promosse dall’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, con incontri in cantina con i produttori e degustazioni dei vini monferrini. Il primo appuntamento sarà alle 10,00 con partenza dall’Azienda agricola Cascina Allegra di località Cascina Serra dei Monti di Ottiglio. Per info, costi e prenotazioni 348 2211219 o info@ecomuseopietracantoni.it – chebisa@virgilio.it.

Per rimanere aggiornati sulla Festa del Vino del Monferrato Unesco e le iniziative in programma nel mese di settembre in città: www.festadelvinodelmonferrato.it