Giornata della Memoria 2022, gli eventi in provincia di Pavia

PROVINCIA DI PAVIA – Giovedì 27 gennaio, nel 77° Anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, si celebra la Giornata della Memoria 2022. Ecco la serie di iniziative, eventi e approfondimenti culturali in provincia di Pavia.

Giornata della Memoria 2022, gli eventi a Pavia e provincia

Alla Biblioteca Universitaria di Pavia, in Corso Strada Nuova 5, lo spettacolo dal titolo “Il Folle Volo di Ulisse” con l’attore e regista pavese Davide Ferrari e le musiche di Matteo Callegari. Da Dante Alighieri a Primo Levi, il recital è un’occasione per riflettere sulla storia e sulla memoria come valore fondante. Il valore della memoria, come deposito culturale e come metodo, letto come struttura mentale che analizza l’impensabile. Introduce l’iniziativa Pierangelo Lombardi, Presidente dell’Istituto Pavese per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea. Per informazioni, l’indirizzo e-mail antonella.campagna@unipv.it. 

il Cinema Teatro Politeama di Pavia ha affisso un pezzo di storia cinematografica, sul proprio cartellone: la locandina de “Il Grande Dittatore”. Il 27 gennaio 2022 ci sarà infatti la possibilità di rivedere l’iconico capolavoro del 1940 scritto, diretto, prodotto e interpretato dal “Charlot”. Leggi di più su radiogoldpavia.it.

adv-158

All’Auditorium San Dionigi in Piazza Martiri della Liberazione, a Vigevano, un incontro alle ore 21:00 dal titolo “16 OTTOBRE 1943 – LA RAZZIA DEL GHETTO DI ROMA”. Nel corso dell’evento la prof. Caterina Cotta Ramusino ripercorrerà, sulla scorta di documenti, memoriali e testimonianze storiche, le fasi che precedettero l’irruzione delle S.S. nel ghetto di Roma, descrivendo l’operazione di saccheggio e di rastrellamento messa in atto dai nazisti. Invece la prof. Laura Pasquino spiegherà il significato rituale degli oggetti di culto che costituirono una cospicua parte del materiale indebitamente asportato dalle S.S.
Inoltre verrà fatta una panoramica sul patrimonio artistico di proprietà della Comunità Ebraica di Roma che si è riusciti a preservare dalla razzia nazista e che, attualmente, è esposto presso il Museo Ebraico del Tempio Maggiore. L’ingresso è libero e gratuito con Super Green Pass e mascherina FFP2.

A Pavia, la cerimonia per il “Giorno della Memoria” in ricordo delle vittime dell’Olocausto avrà luogo giovedì 27 gennaio, dalle ore 10:30 alla Sala dell’Annunciata. Presenti le massime Autorità cittadine, del Referente provinciale di ANED (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti), di Rappresentanti della Consulta degli Studenti e dei musicisti del Conservatorio Vittadini che effettueranno gli intermezzi musicali. L’evento è chiuso al pubblico, ma verrà reso fruibile in diretta sul sito, sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Comune di Pavia, nonché in televisione sui canali 89 e 691 del digitale terrestre.

adv-337

Nuove pietre d’inciampo saranno collocate in provincia di Pavia. In particolare, ne verranno posate tre a Lomello e  Sartirana Lomellina il 27 gennaio, nonché una a Robbio il 30 gennaio. Inoltre, due pietre a Montù Beccaria e a Langosco sono previste nel mese di maggio. Scopri tutte le pietre d’inciampo in provincia di Pavia su radiogoldpavia.it.

Giornata della Memoria 2022 Pavia, gli appuntamenti nel weekend

Il 28 gennaio alla Sala degli Affreschi del Castello di Vigevano, Maria Teresa Brocca modera alle ore 18:00 l’appuntamento “IL CIBO DIVENTA SOGNI – IL RUMORE DELLA MEMORIA”. Il cibo era un modo di impossessarsi del tempo, di ricordare i momenti conviviali e recuperare quella identità che la follia nazista voleva distruggere. Sognare il cibo significava riappropriarsi di una realtà negata e credere possibile un futuro dove ritrovare la propria umanità e dignità. L’ingresso è libero con Super Green Pass.

Un secondo incontro, intitolato “Le Donne di Ravensbruck” si svolgerà il giorno successivo alle ore 17:00, alla Sala degli Affreschi di Vigevano. Un reading teatrale incentrato su Ravensbrück, l’unico campo di concentramento prevalentemente femminile. Moderano l’incontro  Mariateresa Bocca, Francesca Rifici, Eleonora Cattaneo, Annamaria Stanganello e Daniela Colombi. L’ingresso è libero con Super Green Pass.

Il 30 gennaio alle ore 17:00, all’Auditorium San Dionigi in Piazza Martiri della Liberazione, a Vigevano, il concerto “IL VIOLINO DI AUSCHWITZ: MUSICHE E IMMAGINI PER NON DIMENTICARE”. Coerente con il proprio percorso musicale e di impegno civile, Barabàn ha allestito uno spettacolo di musiche, canzoni e immagini dedicato alla shoàh. Il concerto si snoda attraverso un’emozionante sequenza di canti come Wiegala, Asma Asmaton (tratto dalla celebre Trilogia di Mauthausen scritta dal poeta e drammaturgo greco Iakovos Kambanellis e musicata da Mikis Theodorakis), brani del moderno repertorio basato sull’antica tradizione ebraica, musiche per i matrimoni e danze della tradizione yiddish, canzoni contro la guerra (da La guerra di Piero di De André ad Auschwitz di Guccini), e contro l’indifferenza e l’apatia (da Dona Dona, di Herbert Pagani a Yellow triangle, di Christy Moore). Le musiche sono accompagnata da video con la testimonianza di ex deportati, spezzoni di film, immagini della discriminazione degli ebrei, dei lager nazisti.

Alla Cavallerizza del Castello Sforzesco di Vigevano, il 30 gennaio, si terrà lo spettacolo teatrale “La Luce della Memoria” a cura dell’Associazione Culturale Il Grillo O.D.V.

(IN AGGIORNAMENTO)

Per tutte le notizie sul tempo libero aggiornate in tempo reale cliccate sulla homepage di Vivere il Pavese

Al minuto 20 nelle ore dispari, il giornale radio di Vivere il Pavese

Seguite Radio Gold Pavia su Facebook e Instagram

Ascolta Radio Gold Pavia in streaming o sulle frequenze – Pavia Provincia: 87.9

Per rimanere aggiornato sulle notizie per il Tempo Libero: https://radiogold.it/news/categoria/vivere-pavese/