VALENZA – Torna anche quest’anno il concorso Sant’Eligio. Giunto all’ottava edizione rappresenta un importante appuntamento per tenere viva la tradizione e l’arte orafa valenzana. L’appuntamento quest’anno punterà molto sul rapporto tra formazione e imprenditoria. Il premio speciale prevede infatti una settimana di stage da Bulgari e intende aprire un percorso di massima collaborazione tra le nuove leve e le aziende del territorio. “I giovani sono il futuro della città e la loro competenza è lo strumento per mantenere vitale l’arte secolare di Valenza – ha spiegato il sindaco Gianluca Barbero.”

Abbiamo previsto un coinvolgimento della città rivolto alle nuove leve per rilanciare il settore orafo – ha aggiunto l’assessore al Lavoro e alla Formazione, Massimo Barbadoro. Lo abbiamo fatto con le scuole che abbiamo qui, in Italia e anche all’estero. L’altra novità importante è che finalmente abbiamo un alto coinvolgimento delle imprese del territorio”. Al concorso, ha spiegato Barbadoro, hanno aderito oltre 15 scuole. Continua dopo il banner

adv-440

Il concorso è suddiviso in due categorie: manufatto e progetto. Al centro di tutto c’è l’intento di “mantenere vivo e proficuo il contatto tra le scuole e il mondo orafo, oltre a motivare il concorrente verso un impegno di ricerca di forme nuove e originali per progettare e realizzare oggetti preziosi”.

Il fine principale però è mantenere il patrimonio del distretto confidando nelle nuove leve: “Se il futuro di questa città sarà nelle mani dei giovani chi meglio di quanti parteciperanno al concorso potrà garantire il progresso di Valenza – ha infatti spiegato Giorgio Ganora, presidente Coinor. La città è viva e vitale ma soprattutto ha necessità di rinnovarsi. Molte aziende hanno personale non più giovane, cominciando dai titolari per arrivare alle maestranze. Soltanto un rinnovamento potrà garantire un futuro a Valenza, dopo il passato splendido che ha avuto.”

Lunedì 15 maggio
Ore 15,30 apertura della Mostra dei manufatti e dei progetti delFS0 Concorso nazionale Sant’Eligio per le scuole orafe Italiane. La mostra rimarrà aperta fino al giorno 26 maggio (venerdì) con gli orari del Centro Comunale di Cultura. Domenica 21maggio alle ore 17 al Centro Comunale di Cultura si terrà la premiazione alla presenza delle autorità cittadine e del pubblico intervenuto.

Venerdì 19 maggio
Chiesa di San Bernardino, 21,15. Concerto del Coro Gaia Musica direttore Roberto Berzero, con la partecipazione de “I gregorianisti” della cappella musicale del Duomo di Valenza.

Sabato 20 maggio
Chiesa di San Bernardino ore 21,00. Si svolgerà la S.Messa officiata da Mons. Massimo Marasini, Parroco di Valenza, Con il coro della Cappella Musicale del Duomo di Valenza, direttore Emanuela Pansini, all’organo “Mentasti” Luca Sturla. Seguirà la processione per le vie del centro storico cittadino. Vi  prenderanno parte le altre Confraternite con i loro antichi labari con l’accompagnamento della banda Musicale di Occimiano. Al termine in Largo Risorgimento, a 30 mt. dalla Chiesa, rinfresco in collaborazione con la Pro Loco di Valenza con le tradizionali torte offerte dalle Signore del rione e l’estrazione dei premi della sottoscrizione’benefica della Confraternita.

Domenica 21 Maggio
Centro Comunale di Cultura alle 17 si svolgerà la  premiazione dei vincitori del “Concorso nazionale Sant’EIigio” per le scuole orafe, realizzato con la collaborazione del Comune di Valenza. alla presenza delle autorità e della cittadinanza.  Saranno assegnati altri vari riconoscimenti ed attestati per gli allievi e le scuole partecipanti..

Venerdì 26 maggio terminerà la mostra degli elaborati e dei progetti  degli allievi delle scuole orafe al Centro Comunale  di Cultura.