VALENZA – Lunedì 15 maggio, al Teatro Sociale di Valenza, in scena un gruppo di 35 ragazzi di prima della scuola Media Pascoli di Valenza, per un momento di importante condivisione con tutta la cittadinanza.

  Continua dopo il banner

adv-772

Con il sostegno della Compagnia San Paolo , nell’ambito del bando “Stiamo tutti bene”, Teatrodistinto ha realizzato con questi giovani studenti il progetto “Crescere a teatro”, un percorso di laboratorio svolto nelle ore pomeridiane finalizzato a conoscere e valorizzare il mondo emotivo dei Partecipanti, in un viaggio nei loro vissuti e nelle loro emozioni, libero dalla paura del giudizio, e forte dell’ascolto dell’altro.

 

Daniel Gol, regista e conduttore di laboratori per giovani e adulti da oltre 20 anni, ha lavorato con questi ragazzi, generosi ed entusiasti, alla ricerca della loro personale cifra creativa. Un viaggio metaforico che ha utilizzato il corpo, l’oggetto e la parola come strumenti imprescindibili e preziosi per incontrare se stessi e i compagni di lavoro, in una dimensione artistica dove il limite e il difetto sono preziosi punti di Partenza volti all’espressione artistica. Le emozioni di questi giovani partecipanti costituiscono il centro di un labirinto fatto di parole non dette e non ascoltate, per giungere ad un luogo dell’immaginazione dove c’è spazio per tutte le sensazioni e per le sfumature di ciascuno.

 

“Labirinti” è il titolo dello spettacolo conclusivo del percorso, che verrà replicato lunedì 15 al mattino per gli allievi della media Pascoli e alla sera alle 21.15 per tutta la cittadinanza. L’ingresso è gratuito.

 

Grazie alla collaborazione e all’interesse del Preside dell’Istituto e delle insegnanti, che hanno permesso e sostenuto la riuscita del progetto, il lavoro sarà accompagnato dalla musica dell’orchestra delle classi terze del Corso a indirizzo musicale, in un’occasione di grande valore comunicativo.

 

L’iniziativa è stata patrocinata e appoggiata, già sul nascere, dal Comune di Valenza, in stretta collaborazione con l’Assessore Massimo Barbadoro e l’Assessore Costanza Zavanone.