adv-914

Per l’amministrazione di Valenza l’autunno si prospetta bollente se si guarda alla questione piscina. Mentre continuano a fioccare i commenti sul nostro sito, collegati alla prossima chiusura del complesso, ora arrivano anche le stilettate del centrosinistra. I due consiglieri, Mauro Milano (Pd) e Luca Merlino (Lista Tosetti) sono infatti tornati ad affrontare la questione in una lettera aperta inviata al sindaco. I politici hanno invitato il primo cittadino a non chiudere la piscina. Procedere in questo senso, visto che i lavori non sono ancora all’orizzonte, sarebbe unicamente una scelta politica, hanno puntualizzazato Merlino e Milano. Di seguito la lettera integrale:

“L’estate sta finendo e un anno se ne va…
E con l’estate, pare, anche la piscina di Valenza se ne va… E non solo per un anno!
Ci permettiamo di rivolgerci direttamente a Lei perché, dopo tutto ciò che è stato fatto, detto e scritto in merito, crediamo che, in qualità di primo cittadino, sia ormai l’unica persona in grado di mutare il finale di questa triste vicenda, considerando anche che, ad oggi, la chiusura  dell’impianto non risulta determinata ufficialmente.
La chiusura al termine dell’attuale stagione, senza ombra di dubbio, non sarebbe dovuta ad alcuna esigenza tecnica legata a lavori di manutenzioni o costruzione di un nuovo impianto che, nella migliore delle ipotesi, potrebbero partire solo nella tarda primavera del prossimo anno.
La chiusura al termine dell’attuale stagione sarebbe dovuta unicamente ad una scelta politica dell’Amministrazione. Non è un argomento attinente solo la sfera dei lavori pubblici.
La scelta di chiudere la piscina crea un problema che riguarda direttamente tempo libero, sport, sociale e, per alcune famiglie, il posto di lavoro. In poche parole, la vita dei cittadini.
Senza dimenticare che alcuni atleti che frequentano l’impianto natatorio cittadino, anche quest’estate, hanno conseguito ottimi risultati. Successi sportivi che danno grande lustro alla nostra città e che la chiusura anticipata porterebbe certamente altrove!
Per questi motivi risulta assolutamente necessario mantenere in funzione la piscina comunale almeno fino all’eventuale inizio dei lavori, sui quali, peraltro, non c’è ancora certezza.
Non sarebbe un passo indietro, ma un atto di responsabilità!
Sicuramente sarebbe apprezzato dai cittadini.
Cordialmente i onsiglieri comunali Luca Merlino e Mauro Milano.