spinetta_marengo

ALESSANDRIA – In questi giorni diversi abitanti di Spinetta Marengo hanno segnalato odori di gas in alcuni momenti della giornata. “Al mattino preferisco non aprire le finestre” ha scritto una cittadina su Facebook. “Siamo stati avvertiti già a dicembre, prima delle feste natalizie e poi di nuovo in questi ultimi giorni” ha sottolineato a Radio Gold il direttore di Arpa Alessandria Alberto Maffiottiquesto potrebbe far pensare a esalazioni provenienti da un’attività industriale. Da quello che abbiamo potuto verificare deriverebbero dalla zona del fiume Bormida e quella del Castello di Spinetta Marengo. Per questo abbiamo effettuato una serie di campionamenti negli stabilimenti che si trovano in queste aree. Queste verifiche andranno avanti anche nei prossimi giorni, nelle aziende che hanno l’Autorizzazione Integrata Ambientale nella zona intorno a Spinetta e in quelle nell’area dell’ex Zuccherificio”.

Per il momento, però, i tecnici di Arpa non sono ancora riusciti a capire la natura di queste sostanze: “Sembrerebbero gas di natura chimica ma sono state percepite in un lasso di tempo molto breve, per pochi minuti, di solito nelle prime ore del mattino e della sera. Per questo finora non siamo riusciti a campionarli e ad avere dei dati significativi, nonostante i nostri interventi siano avvenuti entro poche decine di minuti dalle segnalazioni”.

In attesa di reperire nuove informazioni il direttore di Arpa Alessandria ha comunque rassicurato i cittadini: “Si tratta comunque di odori flebili e percepiti in maniera sporadica e nessuno ha lamentato problemi alla respirazione o agli occhi. Restiamo sempre a disposizione: in caso di nuove esalazioni il nostro centralino Arpa (0131/276200) è a disposizione tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16. Negli altri giorni è possibile chiamare il numero unico di emergenza 112″.