Coronavirus: tutte le ultime notizie dal Piemonte del 16 marzo 2020

AGGIORNAMENTO ORE 19.49 – Salgono a 121 i decessi in Piemonte di pazienti positivi al Covid-19. Di questi complessivamente 53 sono avvenuti nella sola provincia di Alessandria, tre presenti nell’ultimo bollettino.

AGGIORNAMENTO ORE 18.48 – Il sindaco di Casale Monferrato, Federi Riboldi, ha dichiarato che servono volontari per rimpolpare le fila del Nucleo Comunale Volontari Protezione Civile per potenziare il servizio di spesa e farmaci a domicilio per anziani, persone fragili e immunodepressi organizzato dal Comitato di Casale Monferrato della Croce Rossa Italiana.

AGGIORNAMENTO ORE 16.55 – Nella giornata di sabato 14 marzo la Polizia Municipale ha denunciato due persone che si trovavano nella zona intorno al centro commerciale Panorama, al quartiere Pista, senza un giustificato motivo. Durante la giornata di domenica, invece, sono stati smantellati versi assembramenti.

adv-685

AGGIORNAMENTO ORE 16.35 –Novi Ligure è stata completata la sanificazione degli uffici comunali di Palazzo Dellepiane e della sede della Polizia Municipale nell’ex Caserma Giorgi dopo la presunta positività di un dipendente comunale. Lo ha annunciato lo stesso Comune.

AGGIORNAMENTO ORE 13.55 – Ci sono 17 nuovi decessi in Piemonte di persone positive al test del Coronavirus Covid-19. I dati sono stati comunicati questa mattina dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Di questi tre provengono dalla provincia di Alessandria. In tutto i decessi regionali sono 111.

AGGIORNAMENTO ORE 13.45 – Un agente della Polizia Municipale di Tortona è risultato positivo al coronavirus. Nel pomeriggio inizieranno le operazioni di sanificazione nella sede del comando in via Anselmi, così come di tutti i mezzi a disposizione della Polizia Municipale.

AGGIORNAMENTO ORE 12.14 –Il Comitato Croce Rossa di Tortona ha attivato un servizio gratuito di consegna farmaci a domicilio. Possono usufruirne gli over 65 affetti da patologie a rischio e infezioni respiratorie, febbre superiore ai 37.5 gradi, persone non autosufficienti, invalide al 100%, oppure chi è sottoposto a quarantena con sospetto o comprovato Covid 19.

AGGIORNAMENTO ORE  11.02 – L’Unità di Crisi del Comune di Alessandria ha disposto la chiusura immediata al pubblico di tutti i cimiteri urbani ed extraurbani fino al prossimo 3 aprile.

AGGIORNAMENTO ORE 08.09 – Due malware che sfruttano la paura della popolazione legata al coronavirus. L’allarme è stato lanciato dal compartimento Polizia Postale di Piemonte e Valle d’Aosta. I due malware vengono diffusi tramite e-mail attraverso campagne massive di spam. I messaggi di posta elettronica, che recano due allegati uno in inglese e il secondo a firma dell’Oms, sono da considerare come truffa e da non aprire assolutamente.

AGGIORNAMENTO ORE 07.55 – La Regione Piemonte ha invitato i Comuni a non pulire le strade con sostanze che possano avere ripercussioni, sul lungo periodo, sulle falde. In particolare si è chiesto di non utilizzare la candeggina poiché non “vi è evidenza che spruzzare ipoclorito di sodio all’aperto, massivamente, sui manti stradali, possa avere efficacia per il contrasto alla diffusione del Covid-19“.

AGGIORNAMENTO ORE 7.48 – Un documento della Public Health England, la Sanità inglese, diffuso dal britannico Guardian ha stabilito che l’epidemia da coronavirus durerà sino a primavera 2021 causando nella sola Inghilterra oltre 300 mila morti contagiando l’80% delle persone.

PIEMONTE – Continua la battaglia del Piemonte contro il diffondersi del coronavirus. Nella giornata di domenica la nostra regione ha dovuto fare i conti con altre 13 vittime che dall’inizio dell’emergenza portano a 94 i decessi nel solo Piemonte. Le ultime vittime del Covid-19 sono nove uomini e quattro donne. Cinque uomini e tre donne sono decedute dalla provincia di Alessandria, un uomo era del Biellese, due del Vercellese e in fine un uomo e una donna del Novarese. Il paziente più giovane aveva 56 anni ed era affetto da pluripatologie.