Esce in tutti gli stores il 30 giugno il nuovo album dei Plenilunio

RADIO GOLD – Il 2017 è l’anno del ritorno sulle scene dei Plenilunio, con Vivo Controvento, un nuovo album completamente autoprodotto e disponibile su tutti gli stores digitali dal 30 giugno.
Dopo l’esordio Respiri lunghi mille miglia (2012), la band piemontese inaugura una nuova fase della sua storia ritornando al quartetto originario formatosi nel 1977 e pubblicando 12 brani di pregevole fattura. Quest’ultima fatica non tradisce le radici prog della band, unendo però anche elementi più contemporanei e maturi nelle composizioni. In tutte le tracce il gruppo si mostra infatti capace di unire sapientemente elementi strumentali ricercati a melodie pop-rock e testi intimistici, in grado di fotografare stati d’animo e ricordi, ma anche situazioni di contemporaneità.

Se le origini del progressive non smettono mai di farsi sentire in tutti gli arrangiamenti e negli intermezzi, mostrando le forti influenze di gruppi come Genesis, La Locanda Delle Fate o Riverside, allo stesso tempo le canzoni riescono ad arrivare in maniera diretta all’ascoltatore, mostrando una costruzione dei brani su più livelli di significato, musicali e testuali. Il risultato è un insieme di canzoni capaci di trasportare, divertire e stupire, abili a dipingere e smascherare vite e situazioni in una quotidianità dove ogni tanto bisogna saper seguire strade controvento.

 

adv-29

 

I Plenilunio sono una band composta da Valter Camparo (tastiere), suo fratello Roberto (basso), Davide Pronzato (chitarra) e Roberto Maggiotto (voce e drums). Le origini del gruppo si perdono nel lontano 1977 in pieno periodo scolastico ad Acqui Terme, città del basso Piemonte e luogo del vissuto dei quattro musicisti. Se all’inizio della loro avventura da ragazzini l’obiettivo era emulare le gesta dei grandi gruppi prog di allora, nel tempo il gruppo ha cambiato alcuni componenti, arrivando a pubblicare l’esordio ‘Respiri lunghi 1000 miglia’ (2012) con la collaborazione di Fabrizio Genta alla chitarra e Fabio Zorgno alla batteria. Il 2017 segna poi il ritorno al quartetto originario, portando il gruppo a registrare una nuova fatica, ‘Vivo Controvento’, album completamente autoprodotto e caratterizzato da suoni brillanti e contemporanei.