bertram derthona lydeka

SCAFATI – Al termine di una sfida equilibrata Bertram Derthona cade 88-82 in trasferta contro Givova Scafati. Decisivo l’ultimo quarto: dopo un parziale di 7-0 che vale il sorpasso i leoni vengono colpiti da Thomas e Goodwin, 38 punti in due. Sono loro i protagonisti di un finale che premia la squadra di coach Lardo. In casa Derthona spiccano i 14 punti di Alibegovic, i 14 di Bertone, gli 11 di Spizzichini e Lydeka.

“Complimenti a Scafati, che è stata brava a produrre gli strappi decisivi in una partita in cui ce ne sono stati molti” ha detto a fine gara coach Marco RamondinoNoi non siamo riusciti ad avere continuità dal punto di vista difensivo, perché abbiamo subito 88 punti dopo i 95 di domenica: non riusciamo a mettere a frutto la nostra esperienza. In attacco ci sono stati tanti buoni momenti e altri molto brutti che hanno innescato il gioco offensivo di Scafati: gli alti e bassi ci hanno condannato. In una partita in cui segniamo 82 punti in trasferta nonostante le 18 palle perse avremmo dovuto metterci in condizione di vincere la partita e invece non ci siamo riusciti, quindi è chiaro che a livello di priorità dobbiamo guardare alla nostra difesa”. 

La cronaca della partita tratta dal sito di Derthona Basket

Avvio di gara contraddistinto dalla grande precisione al tiro delle due squadre: è Alibegovic – con tre triple di fila – il protagonista dei primi minuti di gioco, che vedono il Derthona condurre 11-14 dopo quattro minuti. L’equilibrio nel punteggio tra le due formazioni permane fino al termine della prima frazione, chiusa da un canestro di Gergati: al 10’ i bianconeri sono in vantaggio 25-29.

Dopo avere toccato il massimo vantaggio con la tripla di Blizzard (25-32) il Derthona – anche a causa di alcune palle perse e di un antisportivo fischiato a Viglianisi – subisce la rimonta di Scafati, che produce un break di 12-0 che vale il sorpasso sul 37-32. Dopo il time-out chiesto da coach Ramondino arriva la reazione della Bertram, che alza l’intensità della difesa e trova buone soluzioni in attacco, producendo un parziale che dà ai bianconeri il nuovo vantaggio (38-45). Ultimi minuti del primo tempo favorevoli ai padroni di casa, che con i canestri di Rossato, Pavicevic e Passera trovano la parità a quota 45 con cui le due squadre vanno all’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi è la Givova a partire meglio, guidata da un ispirato Tavernari, autore di tre triple consecutive: sul +8 (60-52) del 25’ coach Ramondino è costretto a interrompere il gioco. Dopo la reazione del Derthona – che torna a contatto con un parziale di 6-0 – Scafati torna nuovamente a tre possessi di margine: la frazione è chiusa dai liberi di Bertone, a seguito dell’antisportivo comminato a Pavicevic, che fissano il punteggio sul 68-62 per la squadra di coach Lardo.

Un 7-0 in avvio di ultimo quarto vale il sorpasso degli ospiti (68-69 al 32’): il momento favorevole ai bianconeri si estende anche nei possessi successivi, con coach Lardo costretto a fermare le operazioni dopo il canestro di Spizzichini (70-73 al 33’). Nei minuti successivi sono Thomas e Goodwin i riferimenti offensivi della Givova, che trova soluzioni ad alta percentuale e allunga sul +5 del 37’ (80-75). Sono ancora i due americani della squadra di casa a portare in doppia cifra il vantaggio (85-75): nel finale, nonostante i tentativi di rimonta degli ospiti, la formazione di coach Lardo mantiene un margine di sicurezza e trionfa per 88-82.

Foto Ufficio Stampa Scafati