Favarin

ALESSANDRIA – Squalifica fino al 30 giugno. Questo il provvedimento disciplinare stabilito dal Giudice Sportivo nei confronti del tecnico della Lucchese Giancarlo Favarin. Nella sentenza si legge che, prima di sferrare la testata nei confronti del vice allenatore dei grigi Gaetano Mancini, Favarin avrebbe anche “proferito durante la gara espressioni blasfeme e invitato un proprio calciatore a “spaccare le gambe” ad un avversario“. Dopo essere stato “allontanato dall’arbitro, Favarin” scrive il Giudice Sportivo “ha iniziato una polemica verbale con un tesserato della squadra avversaria al culmine della quale lo ha colpito con una testata al volto facendolo cadere a terra”.

Due giornate di squalifica, invece, per il vice allenatore dei grigi Gaetano Mancino, a causa del suo “comportamento offensivo e provocatorio verso l’allenatore della squadra avversaria durante la gara”. 

Infine è arrivata anche una giornata di stop per mister Gaetano D’Agostino che, secondo quanto riportato nel comunicato del Giudice Sportivo, avrebbe “proferito espressioni blasfeme durante la gara”.