Grigi alla ricerca dei primi tre punti esterni: con la Spal per ritrovare entusiasmo
adv-730

FERRARA – Dopo la sosta per le nazionali, riparte la Serie B. L’Alessandria, reduce dalle sconfitte contro il Monza e la Ternana, sarà di scena oggi alle 14 al “Mazza” di Ferrara contro la Spal. Sebbene mister Moreno Longo non voglia sentire parlare di “spareggio salvezza”, per i Grigi l’obiettivo principale è quello di tornare a fare punti, per tornare a muovere la classifica e cercare la prima vittoria lontano dal Moccagatta. Nelle sei partite in trasferta finora disputate, infatti, Casarini e compagni hanno raccolto un solo punto, frutto del pareggio 1-1 a Perugia.

L’impegno, però, non si preannuncia facile, sia per la qualità degli avversari sia per i tanti infortunati che complicano i piani di Longo. L’allenatore spallino Pep Clotet dovrà rinunciare al solo Latte Lath, mentre da qualche giorno si è aggregato alla rosa Giuseppe “Pepito” Rossi, attaccante dalla grande esperienza in Serie A e nel calcio internazionale. Difficile una sua presenza già nella prossima giornata, ma l’allenatore spagnolo si è detto molto soddisfatto del suo arrivo a Ferrara e delle prime giocate in amichevole. L’avvio di campionato della Spal non è stato entusiasmante: 3 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte, per un totale di 14 punti, sono un bottino piuttosto magro per una formazione dal recente passato in Serie A e che può vantare pedine come Viviani e Mancosu. “Durante gli allenamenti e nello spogliatoio ho visto voglia di vincere” ha dichiarato Clotet alla vigilia dell’incontro con l’Alessandria. “Dobbiamo continuare a giocare con la stessa intensità e con l’atteggiamento che abbiamo messo in campo in questa prima parte di stagione, perché meriteremmo più punti di quelli che abbiamo”. Da valutare le condizioni di Dickmann e di Peda, quest’ultimo rientrato dall’impegno con la nazionale polacca.

Andremo a Ferrara per provare a stupire”. Mister Moreno Longo non si lascia impensierire dagli infortuni di Palazzi, Ba, Bruccini, Mantovani e Bellodi e sprona i suoi alla caccia della prima vittoria in trasferta. Il reparto più in emergenza sarà il centrocampo: al fianco di Casarini quasi obbligato l’abbassamento di Milanese, reduce dall’esperienza impreziosita dal gol con la maglia azzurra. Osservato speciale sarà anche l’attacco: per rincorrere la salvezza, l’Alessandria ha un assoluto bisogno dei gol dei suoi attaccanti. Nelle ultime cinque gare casalinghe la Spal ha sempre subito almeno un gol e quella di sabato potrebbe essere per Corazza l’occasione di interrompere un digiuno che dura da troppe giornate o per Palombi di segnare la sua prima rete in trasferta con la maglia grigia. Servirà senza dubbio un cambio di marcia da parte di Mustacchio e Lunetta, per cercare di far arrivare più palloni possibili nell’area avversaria. In difesa l’allenatore grigio potrebbe affidarsi a Parodi, Di Gennaro e Prestia, giocatori che sanno anche diventare pericolosi in fase realizzativa.

adv-348