ALESSANDRIA – Fino a domenica Alessandria accoglierà orgogliosamente il Festival “Adelio Ferrero” che celebra i suoi 40 anni con con un programma che vedrà alternarsi le voci dei protagonisti del cinema e della critica in diversi luoghi della Città. Saranno quattro giorni di incontri, proiezioni e dibattiti assieme a  professionisti  e protagonisti internazionali.

La prima serata, svoltasi ieri nella sede dell’associazione Cultura e Sviluppo, ha visto protagonista l’incontro “Il futuro della memoria” con Marco Bechis, incontro che ha dato il via inaugurale alla rassegna.

La giornata di oggi prosegue la programmazione del Festival “Adelio Ferrero”,e inizierà già nel pomeriggio al Teatro Comunale. Alle 18.00 incontro con Gianni Canova, per la presentazione del libro “Divi, duci, guitti, papi, caimani”. In cui l’autore struttura una riflessione sul modo in cui il potere evocato sugli schermi del cinema si sia poi radicato nell’immaginario collettivo, l’abbia fecondato e suggestionato, fino a generare contraccolpi e conseguenze anche sulla percezione del potere.
A seguire, prenderà il posto da protagonista il “dibattito sulla critica e il web” con interventi di numerosi critici e professionisti del campo tra cui : Sara Boero (“The MacGuffin”), Andrea Bosco (“Movielicious”), Marco Romagna (“Cinelapsus”), Juri Saitta (“Mediacritica”), modera Saverio Zumbo. Alle ore 19,30 invece, Paolo Micalizzi presenta la rivista “Carte di cinema on line”, interviene Roberto Lasagna.

Questa sera l’appuntamento sarà alle 21.00 con la regista Roberta Torre, madrina dell’edizione 2018 del Festival Ferrero, che sarà introdotta da Emanuela Martini, direttrice del TFF.  Interverrà inoltre Alberto Morsiani, autore del libro “Uno sguardo famelico: il cinema di Roberta Torre”. Al dibattito di introduzione e presentazione seguirà la proiezione nella sala Ferrero del teatro Comunale, del lungometraggio “Riccardo va all’inferno”.

Riccardo Mancini interpretato da Massimo Ranieri esce dall’ospedale psichiatrico giudiziario dove ha trascorso lunghi anni per un delitto misterioso. È deciso a vendicarsi e conquistare il Potere all’interno della sua famiglia malavitosa; non avrà scrupoli nello sbarazzarsi dei suoi fratelli e di quanti ostacolano il suo cammino senza aver ancora  fatto i conti con la vera anima nera della famiglia: la potente Regina Madre. Il “Black Musical” è una rilettura del “Riccardo III” di Shakespeare e ha ottenuto cinque candidature al Premio David di Donatello, vincendone uno per i Migliori Costumi.

 

La manifestazione è organizzata dal Circolo del Cinema “Adelio Ferrero” , dall’Associazione di cultura cinematografica e umanistica “La Voce della Luna” insieme all’Amministrazione Comunale di Alessandria e all’Asm “Costruire Insieme”.

Info: http://www.festivalferrero.it/