ALESSANDRIA – È un autentico cimitero degli alberi l’area che costeggia viale Milite Ignoto ad Alessandria. Dopo il tragico weekend dell‘1 e 2 agosto 2020 la quantità di piante abbattute o rovinate è disarmante. Il piazzale dove di solito si piazza il Luna Park è per metà occupato da arbusti e tronchi e le operazioni di pulizia sono tutt’altro che terminate. La ferita ecologica subita da Alessandria è ora sotto gli occhi di tutti e spiega la forza dell’evento che ha colpito il capoluogo.

adv-912