ALESSANDRIA – Dal 1996 in Italia si parla di una legge contro l’omotransfobia e la misoginia ma ancora oggi la questione rimbalza nei palazzi della politica. Per questo Tessere le identità insieme a molti cittadini sabato 17 ottobre 2020 ha deciso di raccontare le drammatiche e tragiche esperienze di persone discriminate. Una voice composta e ferma si è alzata da piazza Santa Maria di Castello in un momento delicato a dimostrazione dell’urgenza di una presa di coscienza del problema. La manifestazione, con l’appoggio dei sindacati, mira a sostenere il ddl zan che verrà discusso il 20 ottobre.

adv-251