TORTONA – Circa 150 manifestanti di Tortona Antifascista, di tante sezioni locali dell’Anpi e del Laboratorio Sociale di Alessandria hanno urlato forte il loro no all’apertura della sede di Casapound, in via Pelizzari. Tutto si è svolto senza intoppi, sotto l’attento controllo di una massiccia presenza di forze dell’ordine in tenuta antisommossa. Circa 60 gli uomini di Polizia e Carabinieri impegnati a tenere lontani i componenti del presidio e i simpatizzanti di Casapound, accorsi a incontrare il presidente nazionale Gianluca Iannone, arrivato in tarda serata. Due mondi diametralmente opposti, divisi da circa un centinaio di metri in via Emilia, una zona presidiata a lungo dalle forze dell’ordine, schierate con caschi e scudi.