PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Erano dal barbiere e il giorno dopo sarebbero partiti da Malpensa per tornare in Albania. Proprio in quel momento la Squadra Mobile di Alessandria li ha sottoposti a fermo di indiziato di delitto. Tre persone dai 22 ai 25 anni, tutte di nazionalità albanese, sono state ritenute responsabili di due furti e tre tentati furti avvenuti nel nostro territorio. La Polizia sta però continuando a indagare per trovare prove su altri 17 episodi, avvenuti sempre dallo scorso novembre e riconducibili alla stessa banda.

I tre, Rogersiano Qarku, Kristian Kolaj e Taulant Leti, agivano a volto coperto, colpendo soprattutto appartamenti al piano terra o al primo piano, in zone poco trafficate (al quartiere Cristo e Orti di Alessandria e ad Acqui), almeno due o tre case al giorno, forzando la porta finestra e spesso in orari serali, confidando di non trovare nessuno in casa. Il primo, Rogersiano Qarku, aspettava gli altri due su una Ford e poi li veniva a prendere appena finito.  Nei tre casi accertati di tentato furto sono stati sorpresi da un vicino di casa, dalla stessa proprietaria dell’appartamento e in un caso non hanno trovato nulla. Ora si trovano agli arresti domiciliari.

adv-525