ALESSANDRIA – Dopo due mesi di lavoro ora il dipinto murale a tempera del pittore ottocentesco alessandrino Pietro Sassi è tornato a splendere. L’opera si trova nel Palazzo Comunale, sul soffitto dell’ufficio del capo di gabinetto del sindaco. È stato proprio Gianfranco Cuttica di Revigliasco a sollecitare il restauro del dipinto. A gennaio scatterà la seconda fase, coi lavori su altri lavori di Pietro Sasso, questa volta nell’ufficio di segreteria e del primo cittadino. Intorno a primavera, invece, sarà allestita una mostra personale sull’artista. Le porte di Palazzo Rosso e dei luoghi di lavoro della giunta, quindi, si apriranno per ospitare i cittadini appassionati d’arte. L’intero progetto rientra nelle iniziative inserite nelle celebrazioni dell’850^ anniversario di Alessandria.