ALESSANDRIA – Si avvicina il momento principale del Pride di Alessandria, con il corteo di sabato 1 giugno, ma nei giorni scorsi la manifestazione contro le discriminazioni nei confronti di tutte le persone appartenenti alla comunità LGBTQI ha fatto discutere sui social con tanti commenti brutali ai danni della manifestazione.

Abbiamo quindi coinvolto Stefania Cartasegna di Tessere le Identità, organizzatrice dell’evento, per capire come vengono vissute queste critiche e rispondere a chi condanna questo tipo di eventi.

adv-863