ALESSANDRIA – Dopo otto giorni di lontananza Maria questo venerdì ha potuto prendere in braccio per la prima volta la sua piccola Miriam. A salvarle, lo scorso 11 aprile, l’estrema professionalità, competenza, sinergia e affiatamento di medici e infermieri dell’ospedale di Alessandria. La donna, alla 34^ settimana, era arrivata all’Ospedale di Alessandria in pericolo di vita ma dopo una doppia operazione a cuore fermo durata circa un’ora e mezza, col contemporaneo parto cesareo, ora la tensione di quel giorno si può sciogliere in un sorriso.

adv-864