NOVI LIGURE –  Dopo l’arresto del marito, Domenico Dattola, Carmen Domenica Scaffini, 41 anni, ha deciso di portare avanti gli affari di famiglia a Novi Ligure. La donna si è attivata per cercare “compiacenti prestanome” per rilevare altri ristoranti in città e ha anche organizzato una spedizione per recuperare i crediti dello spaccio di droga. Anche Carmen Domenica Scaffini è così finita dietro le sbarre nell’ambito dell’operazione “Monopoli” dei Carabinieri di Novi Ligure della della Guardia di Finanza di Alessandria, coordinati dalla Pricura di Alessandria. Insieme alla donna, accusata anche di detenzione di 750 grammi di marijuana ai fini di spaccio, è finito in manette Salvatore Romano, 43 anni, il “braccio” della donna nell’attività di estorsione.