OZZANO MONFERRATO – Camicia inzuppata d’acqua, candela che si spegne in continuazione, il vino annacquato. Più che una cena rilassante si tratta di un vero e proprio incubo. Paolo Lucariello, macellaio di Ozzano Monferrato già noto durante il lockdown per aver regalato momenti di musica e sollievo all’intero paese, ha voluto celebrare il ritorno in zona gialla con un video dal sapore ironico. Nel filmato ha infatti voluto mostrare come è andata la prima cena – rigorosamente all’aperto – dopo settimane di chiusure. “Ho invitato a cena Noè ma mi ha detto che stava cercando i due liocorni, così ho dovuto cenare da solo. Buona cena a tutti e nel caso buon pranzo per domani!“, ha scritto ironicamente sui social network. “Come macellaio lavoro spesso a contatto anche con i ristoratori. Questa tipologia di riapertura la trovo folle, soprattutto perché si impone di accogliere i clienti solamente all’aperto nei dehors quando il clima è ancora estremamente instabile“, ci racconta.

adv-167