TORINO – “Il Piemonte ha i numeri per restare in zona arancione“. A dirlo è stato il presidente del Piemonte, Alberto Cirio, nel corso di un’intervista a Sky Tg24 ed altri giornalisti. Il Governatore ha parlato anche di una situazione in “peggioramento ma con i numeri delle terapie intensive al di sotto della soglia d’allarme. Certo, ci sarà da agire in quelle zone dove nascono i focolai“. Sulle scuole il Governatore ha precisato che in base al nuovo Dpcm, in zona arancione, può agire la Regione a seconda della diffusione dei contagi da Covid-19. “In zona rossa tutto chiuso, quando invece sei arancione o giallo se hai casi specifici che hanno quei tre parametri individuati dal Comitato tecnico scientifico, devi chiudere perché c’è pericolo“, ha precisato Cirio.

adv-343