ALESSANDRIA – Si trova in carcere l’uomo di 29 anni di origine magrebina responsabile di una rapina e di una violenta aggressione commesse nei confronti di due alessandrini incrociati nei mesi scorsi in alcuni locali della città. La Squadra Mobile, ha spiegato il Dirigente Riccardo Calcagno, ha infatti ottenuto ed eseguito l’ordinanza di custodia cautelare scattata in particolare dopo l’aggressione a una giovane ragazza in un locale pubblico, colpita con un pugno e poi con una tazza lanciata con immotivata forza e volenza. Solo qualche mese prima, a febbraio, lo stesso uomo aveva anche aggredito e rapinato un altro ragazzo fuori da una discoteca alessandrina.

adv-698