ALESSANDRIA – “Non bisogna star fermi ed è necessario sempre stare in movimento con la testa“. La storia di Luciano Fulceri, dipendente di Amag Ambiente, è quella di una persona che ama il suo lavoro, da molti definito”umile” nonostante sia essenziale. A rendere particolare il suo percorso la laurea, conseguita durante il suo percorso lavorativo. Un modo per riscattare “una cosa fatta male in gioventù” e come arricchimento personale senza cambiare il suo lavoro a bordo delle spazzatrici. Potente il suo insegnamento dopo 34 anni di lavoro: “il nostro lavoro è nobile perché interveniamo laddove altri non lo sono“.

adv-364