ALESSANDRIA – Le immagini sono prive di audio, esattamente come le hanno pubblicate gli Illegali, la compagnia teatrale alessandrina che ha chiesto di poter visitare il Teatro di Alessandria, come consente il concorso lanciato dall’Amministrazione comunale alessandrina per raccogliere idee sul recupero della struttura. Quello che si vede dalle riprese è un’immensa struttura ferita. Lo scheletro della sala grande, priva di poltroncine e infissi, ed è la parte in condizioni migliori, ma poi ci sono sedie all’aria, leggii abbandonati, chiazze di acqua e umidità, il soffitto della sala Zandrino squassato e cadente, fili elettrici penzolanti. Un colosso imponente da fuori ma a umiliato al suo interno. Era certamente facile immaginarlo e l’Amministrazione ha lanciato il processo di recupero ma vedere in questo stato lo sfarzoso complesso, che una volta sfoggiava lampadari luccicanti, poltroncine di velluto, strumenti musicali lucidi, è doloroso per chi lo ha vissuto nei tempi d’oro.

adv-960