ALESSANDRIA – A ottobre celebrerà i 200 anni. Proprio in vista di questo importante traguardo, il Collegio Santa Chiara di Alessandria punta a essere una struttura ancor più di eccellenza per l’accoglienza degli studenti fuori sede dell’Università Piemonte Orientale. Ad oggi sono 43 i ragazzi e le ragazze presenti, oltre ai 30 specializzandi dell’Ospedale di Alessandria e alcuni calciatori dei Grigi. Grazie alla ricerca di bandi per 1.6 milioni di euro l’obiettivo è ampliare l’area ancora non ristruttura, arrivando così a 100 posti disponibili, oltre alla riapertura al pubblico della Biblioteca Storica Diocesana. Per far fronte a questo importante e conclusivo intervento di ristrutturazione è in corso di costituzione la “Fondazione Santa Chiara”senza scopo di lucro, intende promuovere finalità religiose, culturali, civiche, ambientali, economiche, solidaristiche e di utilità sociale sul territorio, nonché costituire un patrimonio atto al mantenimento e alla cura dell’intero complesso. A erogare già un importante sostegno la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e un imprenditore del territorio.

Su Radio Gold le parole dell’Amministratore Delegato dell’impresa sociale Salve Srl Mauro Bressan e della direttrice del Collegio S. Chiara Carlotta Testa che, ai nostri microfoni, ha anche accennato al progetto di promozione di un centro sportivo universitario.

adv-764