edoardo_catale_milionario
adv-249

ALESSANDRIA – La sua storia ha commosso il pubblico e ha avuto il lieto fine che meritava. Il giovane alessandrino Edoardo Catale ha vinto ben 30 mila euro a “Chi vuol essere milionario”, il celebre quiz di Canale 5. Nel corso della trasmissione il 21enne studente di Giurisprudenza ha infatti rivelato dove avrebbe destinato una sua eventuale vincita: “Mia nonna ha una malattia alle gambe e vorrei pagarle l’operazione. Mi ha cresciuto, sono molto legato a lei. Nelle mie ambizioni c’è anche un master negli Stati Uniti ma mia nonna viene prima di tutto” ha raccontato Edoardo.

Nella sua “scalata”, domanda dopo domanda, l’alessandrino ha dimostrato intelligenza, intuito e sangue freddo, usando perfettamente tutti e quattro gli aiuti a sua disposizione. Ed è proprio grazie anche al supporto del fratello Umberto che Edoardo ha centrato il traguardo dei 30 mila euro, azzeccando la risposta all’undicesimo quesito: cosa sarà vietato dal 2020 a Palau, in Micronesia? “Le creme solari”.

Nel suo lungo percorso l’alessandrino ha spaziato tra diversi argomenti: dalla somma del numero dei tasti del telecomando, alla location della trilogia del Signore degli Anelli, dalle modifiche al “Padre Nostro” al cocktail preferito di James Bond.

adv-101

Alla 12^ domanda, quella da 70 mila euro, Edoardo ha però preferito non rischiare, ritirandosi dal gioco. La sua motivazione era troppo nobile e importante e il giovane ha scelto non mettere a repentaglio i 30 mila euro già vinti. Una scelta coraggiosa e alla fine azzeccata: alla domanda “Su quale social network si poteva già postare qualcosa nel 2003?” Edoardo avrebbe infatti risposto “Facebook” ma avrebbe sbagliato e, di conseguenza, perso 10 mila euro.

Diversi alessandrini che in tv si sono appassionati seguendo l’avventura televisiva del loro concittadino hanno anche riconosciuto lo zio di Edoardo, inquadrato più volte dalle telecamere di Canale 5: Fabrizio Audano, detto “Audi”, una delle figure simbolo della tifoseria dei Grigi.

Qualche settimana dopo l’avventura di Edoardo anche un altro aspirante “milionario” della nostra provincia ha tentato la scalata. 

adv-134