Coronavirus: le notizie dal Piemonte del 18 marzo 2020 [IN AGGIORNAMENTO]

AGGIORNAMENTO ORE 20.48 – Sono in tutto tre i pazienti guariti dal coronavirus. I primi in Piemonte. Si tratta di due uomini, uno di 42 e uno di 68 entrambi di Torino, e una astigiana di 78 anni. I tamponi di controllo hanno dato esito negativo.

AGGIORNAMENTO ORE 20.47 – Sono 19 i nuovi posti letto attivati nella giornata di ieri, martedì 17 marzo, all’ospedale di Tortona per i pazienti positivi al coronavirus. Al Covid-19 Hospital, il primo della provincia, attualmente i malati sono 102 di cui 42 risultano residenti a Tortona.

AGGIORNAMENTO ORE 19.43 – Questo mercoledì sono morte tre persone affette dal coronavirus in provincia di Alessandria. Due donne e un uomo. 12 in totale sono i nuovi decessi in Piemonte, per un totale di 166 decessi.

AGGIORNAMENTO ORE 18.58 – Sono quasi settemila le persone controllate dalle forze dell’ordine in questo periodo di restrizioni. Di queste 444 sono state denunciate poiché erano in giro senza un valido motivo. Sono i dati che arrivano dalla sola provincia di Alessandria.

AGGIORNAMENTO ORE 16.35 –  La Polizia Municipale di Alessandria sta intensificando i controlli sul territorio per far rispettare il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Questo perché ancora molte persone escono di casa senza giustificato motivo. Proprio per questo mercoledì 18 marzo tre persone sono state denunciate. Si tratta di cittadini italiani intercettati in corso Acqui e in piazza Garibaldi.

AGGIORNAMENTO ORE 16.21 – Il NurSind ha deciso di presentare un esposto in Procura per come le Asl stanno gestendo l’emergenza coronavirus. In particolare il sindacato si è lamentato che non ci sono tutele per gli operatori sanitari a cui mancano i dispositivi di protezione individuale. “Siamo stufi di vedere colleghi ammalarsi o essere richiamati dalla quarantena mettendosi a rischio e mettendo a rischio anche la salute degli stessi pazienti“, fanno sapere.

AGGIORNAMENTO ORE 15.18 – Appello del sindaco di Acqui Terme Lorenzo Lucchini. Il primo cittadino ha chiesto alla popolazione di comunicare la loro eventuale quarantena.

AGGIORNAMENTO ORE 13.30 – A Novi Ligure aumentano i controlli della Polizia Municipale sul territorio. Negli ultimi giorni sono stati controllate 40 persone e una è stata denunciata. Il sindaco Cabella ha chiesto alla popolazione di restare a casa e rispettare le regole.

AGGIORNAMENTO ORE 12.43 – Due giovani uomini extracomunitari di 24 e 25 anni sono stati denunciati dalla Polizia Municipale di Serravalle dopo essere stati sorpresi a camminare tranquillamente in centro. I due hanno provato a scappare venendo poi raggiunti e identificati.

AGGIORNAMENTO ORE 11.15 – Troppe denunce per violazione del Dpcm a Casale Monferrato e il sindaco Federico Riboldi ha lanciato un appello in un video.

AGGIORNAMENTO ORE 10.02 – Per limitare al massimo gli spostamenti non indispensabili, gli Uffici Passaporti della Questura e del Commissariato di Casale Monferrato accoglieranno sino al 3 aprile i cittadini interessati al rilascio dei documenti per l’espatrio solo a fronte di comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o altre situazioni di necessità.

AGGIORNAMENTO ORE 09.26 – È ora disponibile il Decreto Cura Italia scaricabile QUI.

AGGIORNAMENTO ORE 08.42 – Da martedì 17 marzo è entrato in vigore il nuovo modello di autocertificazione che introduce la voce in cui il cittadino dichiara di non essere in quarantena. Questo ha portato a nuove sanzioni tra cui anche il carcere da 3 a 12 anni per procurata epidemia colposa a chi non rispetta la quarantena.

AGGIORNAMENTO ORE 07.56 – Il commissario per la sanità nell’emergenza coronavirus Domenico Arcuri ha annunciato l’arrivo di nuovi ventilatori per aumentare i posti in terapia intensiva. I primi arriveranno in Lombardia, poi sarà la volta dell’Emilia Romagna e infine del Piemonte dove si trova il Covid-19 Hospital di Tortona.

AGGIORNAMENTO ORE 07.36 – Le testimonianze dei malati che stanno combattendo il coronavirus. I ricoveri in ospedali, la solitudine, le paure. Ecco il nostro articolo.

Il coronavirus e il suo silenzio: la solitudine che giace in un letto

PIEMONTE – Giornata pregna per la nostra regione quella di ieri. In primis è stato ufficialmente presentato Vincenzo Coccolo, nuovo commissario straordinario per l’emergenza coronavirus in Piemonte. In secondo luogo sono nuovamente aumentati i contagi e i morti che hanno colpito in maniera dura ancora una volta la provincia di Alessandria. Il territorio provinciale conta il triste primato di 56 morti sui 144 deceduti complessivi. I positivi, ormai sopra i duemila casi, vedono in testa Torino con 904 pazienti e subito dopo l’Alessandrino con 342.