VALENZA – Si ferma a tre la striscia di vittorie consecutive della Valenzana Mado, fermata in casa dal Mirafiori sull’1-1. In classifica gli orafi scendono al quarto posto, scavalcati dall’Acqui.

Iniziano meglio gli ospiti che mantengono il pallino del gioco e al 16^ sprecano la più ghiotta delle occasioni con Luisi che viene ipnotizzato da un grande Teti, bravo a parare il calcio di rigore quantomeno dubbio. Passata la paura la Valenzana Mado prova a riorganizzarsi ma l’unico pericolo è di Souma, ma il suo tiro sfiora il palo. Nella ripresa i ragazzi di mister Scalzi si rendono subito pericolosi con una doppia chance per Davide Bennardo, impreciso. La spinta data dagli ingressi in campo degli infortunati di lungo corso Alessandro Rizzo, Francesco Bennardo e Boscaro è costante e al minuto 78 Souma fallisce sottoporta la più facile delle occasioni. Ancora una volta la legge del calcio è implacabile e il Mirafiori passa in vantaggio due minuti dopo: Marra è abile a girare in rete un cross da calcio di punizione. I padroni di casa, però, non demordono e vengono premiati al secondo minuto di recupero quando Alessandro Rizzo inventa una perla di sinistro che si infila nel sette opposto a giro.

Nel finale la Valenzana Mado chiude in 10 per l’espulsione di Casalone. Domenica prossima contro la capolista Vanchiglia per mister Scalzi non avrà alcun centrale difensivo di ruolo.