adv-881

ALESSANDRIA – Un’altra vigilia di campionato per l’Alessandria, impegnata mercoledì sera alle 20.45 nella sfida in trasferta contro il Lecco, nella terza giornata della Serie C. Entrambe le compagini sono appaiate a quota 4 punti in classifica. I lombardi hanno battuto la Giana Erminio e pareggiato contro il Livorno. Nei grigi mancherà Stijepovic, convocato nella nazione Under 21 del Montenegro.

“Un avversario forte” ha sottolineato mister Angelo Gregucciche ha ambizione, sarà un test difficile, che richiederà grandi risorse sotto il profilo atletico e tecnico. Dovremo affrontarli in modo intelligente, essendo determinati e attenti. Si tratta di una squadra che ha grande ambizione. Magari non tutte lo dicono ma nel nostro girone ci sono tante compagini che pensano di poter vincere il campionato. Ci sono molte pretendenti. Il Lecco è una di queste, per la proposta di gioco e per i giocatori che ha acquistato. Le insidie sono tante e dobbiamo ricordarci che la nostra dimensione è quella della Lega Pro. Ci aspettano tante gare molto fisiche: dovremo sempre avere determinazione, solidità e compattezza”. 

A proposito di avversari che i grigi si troveranno davanti ci saranno anche due “vecchie” conoscenze, Simone Iocolano e Vedran Celjak: “A Vedran sono molto affezionato, mi ha dato enormi soddisfazioni. Sappiamo tutti, poi, quanto sia bravo Simone. Per me sarà un piacere ritrovarli” ha sottolineato il tecnico dei grigi.

adv-446

Visti i tanti impegni ravvicinati, inoltre, le sfide in campionato rappresenteranno, secondo Gregucci, delle tappe importanti per l’assemblaggio della squadra, in particolare dei tanti nuovi elementi arrivati negli ultimi giorni di mercato: “In un campionato compresso come questo ha un vantaggio chi può contare su una rosa numericamente importante. Stiamo cercando di mettere tutti in condizione, non abbiamo tempo per allenarli e la partita diventa un aspetto molto importante”.