OCCIMIANO – Sempre più muro contro muro alla Cabilog Cabiati di Occimiano. Da una parte il 95% dei camionisti, in sciopero e in presidio permanente da lunedì che, dopo la rottura della trattativa sindacale, ha deciso di inasprire ancora di più la lotta sindacale tentando di bloccare la fabbrica; dall’altro c’è proprio l’azienda che, ai microfoni di Radio Gold, ha voluto replicare alle accuse dei lavoratori.

adv-931