ALESSANDRIA – Radio Gold Tv ha intervistato Corrado Racina, l’assistente capo coordinatore della Polizia Penitenziaria che, lo scorso 2 maggio, riuscì a convincere il detenuto algerino di 41 anni a scendere dalla cupola del Carcere Cantiello e Gaeta di Alessandria, al termine di una trattativa durata oltre sette ore. Il 41enne era salito fino in cima per chiedere aiuto in merito al percorso di riconoscimento del proprio figlio. “Gli abbiamo fatto capire che non sarebbe stato trasferito e ancora oggi stiamo continuando ad aiutarlo in questa sua delicata vicenda” ha raccontato Corrado Racina.

adv-743