CARENTINO – Lo avevano promesso e nonostante il cielo grigio e la pioggia in tanti hanno deciso di far sentire la voce. Alle 11 di questo sabato, 1 febbraio, è partito il corteo dei cittadini della zona, insieme a diversi amministratori pubblici, contrari, al biodigestore della ditta Agribio che dovrebbe sorgere a Carentino. La marcia è partita da Cascina Sonaglio per giungere all’ex Eurocap, dove è prevista la nascita dell’impianto trattamento fanghi. Qui i cittadini hanno spiegato le ragioni che hanno indotto gli abitanti a mobilitarsi.

Il comitato 3A, nato per contrastare l’insediamento, contesta il possibile insediamento perché troppo vicino alle abitazioni e collocato in un territorio dall’alto valore turistico.

adv-569