ALESSANDRIA – Silenzio e bandiere sferzate dal vento questa mattina al presidio nel cantiere del futuro polo logistico Amazon per ricordare la morte di Flamur Alsela, 50 anni, il caposquadra della Edil Emme morto il 29 aprile per un drammatico incidente sul lavoro. I sindacati si sono uniti ai lavoratori per dire basta alle morti bianche: “Dobbiamo smettere di indignarci e fare qualcosa perché non ci sia neanche più un solo decesso nei cantieri“.

È stato chiesto un incontro con il Prefetto per affrontare l’argomento e soprattutto per portare avanti una battaglia che renda sicuri i luoghi di lavoro.

adv-490