ALESSANDRIA – Una tradizione che dura da quasi 50 anni e che resiste nonostante il caro bollette: “Anche se spenderemo un po’ di più di corrente elettrica non importa, festeggiare il Natale è più importante”. Anche nel 2022 i due alessandrini Maria Grazia e Domenico hanno trasformato il loro appartamento in via Fiume in un vero e proprio angolo di colori, addobbi e festoni. “L’anno scorso abbiamo speso poco più di 100 euro di corrente, quest’anno con tutta probabilità non sarà così ma, nel caso, faremo economia su altro. Vale la pena di celebrare il Natale. Abbiamo iniziato a metà novembre e anche quest’anno ce l’abbiamo fatta“. Come sempre è il maxi presepe l’elemento che colpisce di più l’attenzione, con le luci e i personaggi che si muovono: dalla Sacra Famiglia alla contadina che munge una mucca, dal pizzaiolo allo stalliere, fino agli avventori di una cantina. Vicini di casa della Pizzeria SoleLuna, MariaGrazia e Domenico spesso ospitano i clienti del locale, in particolare i bambini: “Con Ivan Fusaro siamo amici e abbiamo accettato volentieri di far entrare i clienti nella nostra casa. La nostra porta è aperta a tutti: ogni anno, poi, il presepe cambia e anche quest’anno abbiamo inserito alcune novità”. 

adv-351