TORTONA – Era il 4 marzo 2020. Fuori dall’Ospedale di Tortona si era radunata un discreta folla. La struttura sanitaria era stato chiuso a causa di sospetti casi di Covid-19 tra i pazienti. “Abbiamo chiuso l’Ospedale perché riteniamo che al suo interno ci fosse un’emergenza sanitaria legata al coronavirus. Abbiamo preso 12 ore di tempo per stabilire come agire per tutelare sia i pazienti ricoverati che i cittadini di Tortona“, a dirlo era stato Mario Raviolo capo del 118 del Piemonte arrivato a Tortona per seguire da vicino l’evolvere della situazione.

adv-977