PIEMONTE – La Regione Piemonte ha revocato lo stato di “massima pericolosità” per incendi boschivi. L’abbassamento delle temperature e la pioggia hanno permesso a Vigili del Fuoco, Carabinieri Forestali e ai volontari del Corpo AIB di tirare il fiato e anche un sospiro di sollievo. Le prime giornate di aprile, caratterizzate da alte temperature e siccità, avevano messo a dura prova il Sistema antincendi boschivi della Regione Piemonte, interventuto più volte per spegnere incendi nelle aree boschive della nostra regione.