CASALE FBC–CHIERI 2-2

Reti: pt 22’ Poesio (Chi), 24’ e 39’ Pavesi (Cas), 45’ Cacciatore (Chi). Continua dopo il banner

adv-260

Casale Fbc (4-2-3-1): Poggio; Vanin, Cintoi, Marianini, Villanova; Mazzucco, Rebolini; Cardini, Garavelli, Duguet; Pavesi (st 39’ Principe). A disp. Carlucci, Martinetti, Pallavadino, Birolo, Zaia, Patrucco, Dansu, Ibrahim. All.: Ezio Rossi.

CASALE MONFERRATO – Il grande cuore del Casale Fbc rallenta la corsa della ormai ex capolista Chieri (nuova leader è la Caronnese) nel big match della prima giornata di ritorno del campionato di serie D. La prima partita del 2017, conclusasi al “Natal Palli” con un giusto 2-2 maturato tutto nel primo tempo, ha visto i “neri” (in campo in completa tenuta biancostellata) di mister Ezio Rossi battersi a viso aperto e ad armi pari contro la quotata battistrada del torneo guidata dal grande ex Walter Junior Messias (applaudito dai tifosi casalesi), a secco contro i suoi ex compagni di squadra. Spettacolare il primo tempo che ha visto continui capovolgimenti di fronte, quattro reti ed un protagonista assoluto: il bomber casalese Manuel Pavesi, autore di una doppietta e migliore in campo. Con questo pareggio ed una partita da recuperare (mercoledì pomeriggio, ore 14.30, ancora tra le mura amiche contro il fanalino di coda Legnano) il Casale continua a veleggiare nella zona nobile della graduatoria, occupando l’ottavo posto. La cronaca. In uno stadio gelido (temperatura di poco sopra lo zero e con un terreno di gioco in condizioni precarie, messo a dura prova dalle gelate delle scorse notti) e di fronte a circa 400 spettatori, mister Ezio Rossi schiera uno spregiudicato 4-2-3-1, opposto ad un Chieri messo in campo dal tecnico dei torinesi Vincenzo Manzo con un modulo 4-4-2 variabile che, all’occorrenza, si trasforma in un 4-1-4-1. La prima occasione è per gli azzurri torinesi. Al 3’ Messias, dalla trequarti campo, calcia una punizione di un soffio a lato. Risponde il Casale al 19’ con Cardini che, dal limite, conclude a lato. Il Chieri è sicuramente la squadra migliore sino ad ora vista al “Palli” e al 22’ ottiene il gol del vantaggio. Anastasia imposta l’azione. Discesa di Benassi, cross basso in area di rigore dove sbuca Poesio che si trova a tu per tu con Poggio, superato con un inequivocabile destro basso: 1-0. Trascorrono due minuti ed il Casale pareggia. Per vie centrali Pavesi riceve palla dalle retrovie, supera di potenza la marcatura dell’esperto capitan Cacciatore e fulmina Viscido con un  potente sinistro che tocca dapprima la parte bassa della traversa, per rimbalzare poi ed entrare in rete: 1-1. La partita è molto aperta, bella, avvincente e ricca di colpi di scena. Il Chieri sta cercando di attaccare per riportarsi in vantaggio, ma il Casale non demorde e gioca alla pari. Alla mezzora, sugli sviluppi di un calcio d’angolo per il Chieri, la palla giunge ad Anastasia che conclude con un rasoterra centrale respinto da Poggio. Mister Rossi opera un avvicendamento tattico in difesa spostando Villanova a destra e Vanin a sinistra sulle tracce del sempre guizzante Messias. E proprio da una incursione sulla fascia sinistra di Vanin nasce l’azione del vantaggio nerostellato. Vanin giunge a fondo campo, pennella un preciso cross in area che taglia l’impreparata difesa ospite per Pavesi, abile ad eludere il controllo di tutti e ad insaccare con un tocco morbido: 2-1. Il “Palli” esplode dopo che il risultato è stato ribaltato grazie alla doppietta dell’attaccante. Mentre si pregusta di andare al riposo con il meritato vantaggio, ecco giungere al 45’ la doccia fredda con il pareggio del Chieri. Capitan Cacciatore imposta l’azione, assist a destra per Campagna che percorre la fascia e crossa in area. Si accende una mischia furibonda risolta dall’ultimo tocco di Cacciatore (che si fa così perdonare l’indecisione sul raddoppio di Pavesi) che supera Poggio: 2-2 e squadre negli spogliatoi. La ripresa si rivela avara di emozione e , per contro, ricca di interventi fallosi e permeata da un particolare nervosismo, specie tra i giocatori ospiti. Al 12’ punizione battuta dal corridoio di destra, secondo un preciso schema, dallo specialista Messias verso la parte opposta per Anastasia con conclusione di poco alta sulla traversa. Due minuti dopo, combinazione Mazzucco-Garavelli con tiro insidioso, palla respinta da Viscido per poi terminare in angolo. Poi prevalgono la stanchezza, per le numerose energie profuse da ambo le parti ed il nervosismo. Espulso al 45’ Campagna per proteste dopo essere stato ammonito. Il Casale con grinta, carattere e determinazione è dunque riuscito a strappare  un punto pesante alla ex capolista Chieri ottenendo applausi a ascena aperta dai propri sostenitori.

Il tour de force nerostellato prosegue ora mercoledì 11 gennaio, quando al “Natal Palli” si rigiocherà, dal primo minuto, la partita dell’ultima di andata contro il Legnano, sospesa per nebbia lo scorso 18 dicembre al 22’ della ripresa sul risultato di 0-0. Mister Rossi dovrà rinunciare agli squalificati Villanova e Marianini, ammoniti contro il Chieri, e sarà dunque costretto a ridisegnare la difesa. Infine domenica 18 gennaio, trasferta a Venegono Superiore, nel Varesotto, contro la Varesina.

Carlo Biorci