dagostino_albissola
adv-888

CHIAVARI – Un mister Gaetano D’Agostino contento e soddisfatto quello che, nella sala stampa dello stadio di Chiavari, ha commentato la terza vittoria stagionale dell’Alessandria, il 2-1 sull’Albissola. “Sono tre punti d’oro contro una buona squadra, organizzata. I ragazzi se la meritavano. Abbiamo fatto una buonissima partita, anche se la dovevamo chiudere prima. Questo è l’aspetto che va migliorato ma, ripeto, i ragazzi hanno fatto una buonissima prestazione. Anche nel secondo tempo abbiamo creato, con i tiri da fuori. Alla fine abbiamo avuto meno apprensione e meno ansia dell’altre volte, i ragazzi sono stati bravi a prendere le misure”.

Il tecnico si è anche soffermato sui due gol realizzati dai suoi ragazzi: “Il primo è stato in ripartenza con movimenti perfetti, il secondo gol è stato stupendo ma cerco sempre di andare oltre. Non possiamo vincere sempre con gol costruiti, preparati, occorre essere spietati nell’inventarsi e servono anche giocate del singolo. Il nostro è un progetto nuovo: dobbiamo crescere e fare punti, capire che possiamo e sappiamo giocare a calcio. Così possiamo fare la differenza, questa è la cosa fondamentale”. 

Alla fine lo sguardo del mister dei grigi si posa sul prossimo match, domenica contro la Juventus Under 23: Pretendo l’ultimo sforzo dell’anno, che i ragazzi diano tutto per vincere la partita davanti al nostro pubblico. Non serve neanche prepararla dal punto di vista emotivo. Dobbiamo dare tutti noi stessi. Indossiamo una maglia che non ci permette cali. Poi i venti giorni successivi saranno di vitale importanza per lavorare sui concetti di gioco,per riorganizzarsi e lavorare dal punto di vista fisico”. 

adv-562

Infine D’Agostino ha fatto il punto sulle condizioni di Andrea Badan, non convocato per la partita: “Si è fatto male alla spalla nella rifinitura, è caduto male. Valuteremo se sarà convocabile o no per domenica, spero di sì”.