Coronavirus: le ultime notizie dal Piemonte e Alessandria del 13 marzo [IN AGGIORNAMENTO]

AGGIORNAMENTO ORE 19.45 – Nuovo decesso in provincia di Alessandria. Altri due invece arrivano dal Torinese. Salgono così a 46 i morti con Covid-19 in Piemonte.

AGGIORNAMENTO ORE 17.52 – Nell’articolo qui sotto scopriamo insieme come funziona il laboratorio di Alessandria preposto ad analizzare i tamponi contro il coronavirus.

Coronavirus: come funziona il laboratorio di Alessandria per il test del Covid-19

AGGIORNAMENTO ORE 16.28 – Ad Acqui Terme è cominciato oggi il servizio di assistenza domiciliare della Protezione Civile. Si tratta di una serie di servizi straordinari in questo periodo di emergenza sanitaria destinata ai cittadini in quarantena, in disagio sanitario o non autosufficienti. La Protezione Civile porterà alle fasce più deboli ed esposte della popolazione la spesa di generi di prima necessità, pasti a domicilio e acquisterà i farmaci per tutti coloro che avranno necessità di usufruire di questo servizio.

AGGIORNAMENTO ORE 15.12 – A Valenza si ferma l’industria del lusso e dell’oro. Una decisione presa dalle aziende orafe che in questo modo vogliono titolare la salute dei loro dipendenti al motto: “Noi produciamo lusso, ma niente vale quanto la salute dei nostri dipendenti“. Il sindaco Gianluca Barbero ha infatti registrato in queste ore l’adesione alla chiusura volontaria di un numero sempre maggiore di aziende del settore. “Si tratta di un gesto di grande senso civico”, ha commentato il primo cittadino di Valenza.

AGGIORNAMENTO ORE 14.28 – Il centro di Alessandria ai tempi del coronavirus. Nel video qui sotto ecco il nostro racconto dal cuore della città.

AGGIORNAMENTO ORE 13.50 – Ci sono 14 nuovi morti in Piemonte positivi al coronavirus. I decessi sono avvenuti tutti tra la notte di giovedì 12 e la mattina di venerdì 13. In totale il numero di chi ha perso la vita è di 43.

AGGIORNAMENTO ORE 13.07 – Anche Tortona decide di sospendere i mercati all’aperto per contenere l’epidemia del coronavirus. Lo ha deciso l’Amministrazione comunale. La sospensione dei mercati – compresi quelli di natura alimentare e agricola – durerà, salvo diverse e ulteriori disposizioni, da venerdì 13 sino a mercoledì 25 marzo.

AGGIORNAMENTO ORE 11.39 – Sospetto contagio da coronavirus per un dipendente degli uffici comunali di Novi Ligure. In attesa degli accertamenti sanitari l’Amministrazione ha disposto la chiusura e la sanificazione degli uffici che verranno riaperti al pubblico al termine della pulizia straordinaria.

AGGIORNAMENTO ORE 10.15 – A causa dell’emergenza legata al coronavirus gli eventi di commemorazione dei Martiri della Benedicta che si sarebbero dovuti tenere il 5 aprile non verranno svolti. Ad annunciarlo è stata la stessa Associazione Memoria della Benedicta.

AGGIORNAMENTO ORE 09.34 – La Protezione Civile di Acqui Terme ha avviato, nella mattina di venerdì 13 marzo, la produzione di 700 mascherine contro il coronavirus. Il materiale è stato fornito attraverso una donazione dei Lions Club Acqui Terme Host.

AGGIORNAMENTO ORE 08.21 – Da lunedì 16 marzo sarà avviato ad Alessandria un servizio di consegna farmaci e spesa. Il progetto vede il coinvolgimento del Servizio Protezione Civile del Comune e si avvarrà anche della collaborazione del Gruppo Volontari della Polizia Municipale, del Cissaca e di due associazioni di volontariato alessandrino: Anteas-Trasporto Amico e i Volontari dell’Oftal.

AGGIORNAMENTO ORE 08.14 – A Valenza è stato attivato il Centro Operativo Comunale (Coc) di Protezione Civile con la possibilità di poter disporre della consegna di medicine e cibo a chi è in difficoltà. A poter usufruire del servizio le fasce più deboli della cittadinanza (anziani, disabili e malati) oltre a chi è in quarantena domiciliare fiduciaria.

PIEMONTE – Nuovo giorno in Italia e in Piemonte di lotta alla diffusione del coronavirus. A ieri erano 689 le persone risultate positive al test del Covid-19, di cui 107 in Terapia Intensiva e 452 in altri reparti. Complessivamente i decessi sono stati 29. La situazione in provincia di Alessandria vede 136 persone malate, facendo del nostro territorio uno dei più colpiti dalla pandemia. È notizia sempre di ieri di una trentina tra suore e operatori della Casa Madre delle Piccole Suore Missionarie della Carità con una possibile positività al coronavirus. 23 religiose sono anche state trasferite agli ospedali di Tortona e Omegna.