ALESSANDRIA – Una mostra, un torneo di scacchi, proiezione di film, spettacoli, concerti e il tradizionale brindisi per la liberazione. C’è un ricco calendario di eventi attorno alla celebrazione ufficiale del 73° Anniversario della Liberazione.

La Festa d’aprile inizierà sabato 21, alle 11.30, con l’inaugurazione della mostra “Se sarò buona” nella Sala Giunta del Comune di Alessandria, in piazza della Liberà. Fino al 27 aprile, durante gli orari di apertura di Palazzo Rosso, si potranno poi ammirare scatti del backstage del film “L’Agnese va a morire” di Giuliano Montaldo, ispirato all’omonimo romanzo di Renata Viganó. Una esposizione sul ruolo delle donne nella Resistenza e, in particolare, sul fondamentale contributo delle staffette che nella bassa pianura del ravennate e ferrarese sostennero la lotta di Liberazione nell’ultimo anno della seconda guerra mondiale. Una storia che i cittadini potranno rivivere anche grazie alla proiezione dell’edizione restaurata del film di Giuliano Montaldo martedì 24 aprile, a partire dalle 18, alla Ristorazione Sociale di Alessandria, in via Milite Ignoto 1/A. Dopo il film, con l’introduzione di Roberto Lasagna, si potrà assistere un’intervista esclusiva al regista Giuliano Montaldo, cui seguirà la “Cena per la Resistenza” che verrà servita a partire dalle 20 (costo 15 euro. Per prenotazioni info@anpialessandria.it). La serata del 24 aprile alla Ristorazione Sociale proseguirà poi alle 21.30 con le “Canzoni d’amore e libertà” del cantautore Fabrizio Zanotti e terminerà a mezzanotte con il brindisi per la Liberazione alla presenza di Istituzioni, associazioni di volontariato, sindacati e anche della presidente nazionale dell’Anpi Carla Nespolo.

Come da tradizione la Festa d’Aprile sarà anche sinonimo di sport. Per gli appassionati di scacchi l’appuntamento è per sabato 21 aprile, alle 15, alla Casa di Quartiere in via Verona 116 con il torneo semilampo “Giocare per la Liberazione”. Giocheranno per rafforzare i valori della Resistenza anche le squadre di pallavolo che domenica 22 aprile si affronteranno nel “Torneo dei Martiri” in programma dalle 9 alle 18 al Palasport di Sale, in via Colombarola.

Il 25 Aprile Alessandria celebrerà poi il 73° Anniversario della Liberazione con un primo momento, alle 9, al Sacrario dei Caduti per la Libertà al Cimitero Monumentale. Le celebrazioni proseguiranno alle 9.30 in Cittadella con la deposizione di una seconda corona d’alloro alla lapide in ricordo dei partigiani fucilati nella fortezza. Alle 10 è poi prevista la messa in Cattedrale da cui si muoverà poi il corteo per le vie della città fino al Monumento ai Caduti, ai giardini pubblici di Corso Crimea dove, alle 11.15, si schiererà il picchetto d’onore interforze con Labari e Gonfaloni. Dopo la cerimonia dell’Alzabandiera e gli onori a caduti, sono poi previsti gli interventi del presidente onorario dell’Anpi Pasquale Cinefra, del sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco e del presidente della Provincia Gianfranco Baldi e, a seguire, l’orazione ufficiale a cura di Cesare Manganelli dell’Isral.

La Festa d’Aprile terminerà poi il 26 aprile con la lettura, in Cattedrale alle 9 del mattino, del trattato di resa dei nazifascisti a cura di Quizzy Teatro.

L’organizzazione è della Festa d’Aprile è a cura di: Anpi Provinciale Alessandria, Isral, Comune di Alessandria, Provincia di Alessandria, Uisp, Circolo degli Scacchi, Casa di Quartiere, Ristorazione Sociale, Radio Gold, Lega delle Coop., Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Cgil, Cisl, Uil.

Di seguito le locandine con il programma completo della Festa d’Aprile 2018

Torneo_Scacchi
festa d’aprile 24 aprile
Manifesto_Definitivo_01
adv-765
Condividi:

adv-594
Commenti
Leggi Anche